Magazine Informazione regionale

La tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così male

Creato il 26 dicembre 2017 da Romafaschifo
La tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così maleProbabilmente lo scorso anno era realmente piuttosto presto e non era giusto giudicare. La vittoria elettorale si era palesata a metà dell'anno e la giunta era stata fatta dopo una vita, dopo settimane e settimane di ridicoli tira molla modello Primissima Repubblica. E allora transeat.
La tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così maleLa tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così male

Quest'anno però lo scenario è molto diverso. Sono passati ulteriori 12 mesi e soprattutto sono state fatte delle promesse chiare. Specialmente nell'ambito dei due principali argomenti che riguardano i servizi pubblici a rete: raccolta rifiuti e trasporti di massa. Sia da una parte e dall'altra l'amministrazione si è prodigata a promettere: quest'anno nulla si ferma, quest'anno tutto girerà nella massima efficienza.

La tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così maleLa tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così male

La verità amara è un'altra. Il servizio su metro e bus è raccapricciante. Come sempre, per carità, ma un po' più di sempre. Una vera umiliazione per le tante persone (basti pensare agli infermieri degli ospedali) costrette a lavorare durante le festività. Un servizio raccapricciante benché ci sia mossi tempestivamente come a questa Giunta piace muoversi: dilapidando denari pubblici e incrementando il debito che graverà sulle spalle dei nostri figli. Cosa è successo? Semplice: clientelismo grillino come abbiamo imparato a riconoscerlo lontano chilometri. Agli autisti e ai macchinisti Atac è stato garantito un bonus di 140 euro per il lavoro festivo in caso di presenza volontaria. Una cifra alta? Una cifra bassa? Una cifra corretta? Difficile dirlo, l'unico modo è parametrarla sia al passato sia a quel che fanno le altre grandi città italiana. 

La tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così male
La tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così male

Ebbene la cifra è superiore al 40% rispetto agli anni passati e superiore al 100% rispetto a quanto si fa a Milano. Nessuno vi spiegherà il perché di tutto questo poiché la risposta è "voto di scambio" e "clientelismo" e non c'è sufficiente onestà intellettuale per ammetterlo. Sta di fatto che a Roma, nonostante il servizio sia cento volte peggiore che a Milano, chi lavora a Natale becca il doppio dei soldi. Tanto poi qualcuno che paga si trova, magari proprio il cittadino onesto di Milano che versa regolarmente le imposte e che si trova impiegati quei soldi per tamponare le assurdità di Roma.

La tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così male
La tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così male
La tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così male

Riguardo alla raccolta dei rifiuti la situazione è ancora più drammatica. La città è sommersa di pattume e la nostra pagina Facebook così come il nostro profilo Twitter si sono riempiti di foto rivoltanti. Tutto questo avviene a dispetto delle promesse di Pinuccia Montanari, la sempre più caricaturale assessora all'ambiente (quella di Spelacchio) che aveva prefigurato qualche giorno fa una città pulita e impeccabile. Se un po' di raccolta si fa al centro per salvare la faccia rispetto ai turisti (che tuttavia si ritrovano in una città triste, buia e deprimente con una atmosfera natalizia pari a zero tra Tredicine e alberi di natale morti), la periferia è abbandonata a se stessa e inondata di sacchetti a tutte le latitudini.

La tragedia dei servizi durante le Feste. Nettezza urbana e trasporti pubblici mai così male

Ma comunque lasciamoli lavorare, ma comunque loro sono gli onesti, ma comunque cosa volete che torna Buzzi, ma comunque pensate alla Banca Etruria e così via elencando le scuse pentecatte a tutta questa allucinante situazione che non ha eguali e raffronti in nessuna altra città italiana e europea. L'unica nota positiva è che i lobotomizzati disposti a difendere l'indifendibile sono sempre di meno e sempre più isolati. 

Resta il fatto che paghiamo i bonus festivi più alti d'Italia per avere bus e metro che non passano. E paghiamo la tariffa rifiuti più alta d'Italia per avere la città più lercia del paese.

PS. Foto tutte di oggi e di ieri, provenienti dai quattro angoli della città. Dal Tuscolano al Nomentano, dalla Balduina a Spinaceto, da Casal Palocco a Tor De Schiavi, dalla Laurentina alla Togliatti. Tutta Roma è combinata così.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :