Magazine Cinema

La vita di tutti nella vita di un singolo e viceversa

Creato il 28 gennaio 2011 da Kurtelling

La vita di tutti nella vita di un singolo e viceversa

Anteprima

Cos'è? Un film
Dove l'ho visto? In anteprima su YouTube

Titolo: Life in a day
Anno: 2010Genere: docu-film amatoriale
Ideatore: Ridley Scott, Kevin McDonald

Life in a day è un progetto di cinema sperimentale sviluppato da Ridley Scott e Kevin McDonald: quest'ultimi il 24 luglio 2010 hanno ricevuto circa 80.000 filmati per un totale di 4.600 ore di girato da parte di tutto il mondo. Il progetto, infatti, consisteva nel commisionare -tra virgolette- un video, piccolo film, della propria giornata: la vita di quel giorno. I due registi alla fine, dopo selezioni scarti e montaggio, hanno sfornato una sorta di docu-film amatoriale di 90minuti.
Io l'ho visto in anteprima stanotte in diretta dal festival del Sundance 2011. L'ho gustato tutto dall'inizio alla fine. Quello che mi ha trasmesso "Life in a day" è energia, perché c'era la Vita di tutti di qualsiasi parte del mondo: ho avuto il piacere di vedere come si alza e cosa fa quando una donna del sud Africa; dei neonati appena svegli; uomini che si preparano per il lavoro; adolescenti alle prese con le prime rasature... Ma è anche stato commovente ed emozionante, sia perché quella che ho percepito era energia vitale ed emozionale in molti casi e, per questo, a volte commovente: ho visto il quotidiano di una famiglia media americana con le suoi alti e bassi affrontando un male nocivo con vera positività; una ragazza in video-chiamata col suo boyfriend, commossa alla fine della chiamata per la lontananza che li divide e nel frattempo un foto-reporter che esplorava e descriveva il suo paese orientale... La vita di tutti nella vita di un singolo e viceversa: life in a day!
La vita di tutti nella vita di un singolo e viceversa
Il film è strutturato su un ben costruito e determinato montaggio dove si accostano vite e momenti di vita diversi. Si parte con la Luna descrivendo la notte che è al termine. Ecco la mattina dall'america all'Iran passando per l'Africa. Accostamenti che montano e descrivono una giornata, un quotidiano assoluto e svariato: abitudini in e di tradizioni diverse, dove a volte ci sono delle somiglianze tra oriente e occidente; somiglianze di cui non ci accorgiamo solo perché una donna di colore in Africa lava i suoi vestiti nel fiume mentre la casalinga occidentale usa il lavabo, ma entrambe compiono la stessa azione o meglio un'azione dallo stesso intento. Non voglio soffermarmi su questo, ma lo dico per evidenziare che Life in a day è un film che fa riflettere, apprezzare e fa venire voglia di girare il mondo e conoscere tutti e tutto, o semplicemente di non scordarsi le proprie origini e saper apprezzare come un turista il luogo di nascita o quello in cui si è deciso di vivere: in my place; ognuno al suo posto nel suo posto e contento di esserci.
Il ben costruito montaggio è accompagnato da una colonna sonora assai bella: una musica che si adatta perfettamente al momento e che riesce ad unire il quotidiano svariato presente nel film; pensate che potenza.
LIVELLO INTERESSE: 100%

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Bruce Lee - La leggenda

    Bruce leggenda

    2000, John Little.Eccezionale film documentario su un personaggio che è veramente una Leggenda, termine affatto eccessivo, non solo per essere stato il più... Leggere il seguito

    Da  Robydick
    CINEMA, CULTURA
  • La tomba

    tomba

    Di David Hunt (Bruno Mattei) con Hugo Barret, David Brass, Juliette Junot, Federica Lenzi. Italia/2004/Mondo Home EntertainmentNel Messico dei Maya si svolgevan... Leggere il seguito

    Da  Pellicoledallabisso
    CINEMA, CULTURA
  • La doppia ora – la recensione di Sandro

    doppia recensione Sandro

    Sandro ci racconta La doppia ora di Giuseppe Capotondi. Se anche tu vuoi vedere le tue recensioni pubblicate su questo blog… scrivimi. Leggere il seguito

    Da  Soloparolesparse
    CINEMA, CULTURA
  • La strategia degli affetti

    strategia degli affetti

    Il cinema italiano è pigro. Sembra impossibilitato ad uscire da uno stallo (narrativo e tecnico) che pare una vera e propria maledizione. Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • La lettera

    lettera

    1999, Manoel de Oliveira.A Parigi una giovane donna d'alta borghesia sta vivendo un periodo difficile, delusione d'amore. Il fidanzato ufficiale non le garba... Leggere il seguito

    Da  Robydick
    CINEMA, CULTURA
  • La passione

    passione

    Mannaccia al vaporetto....Il rigido orario di ritorno dal Lido all'isolotto di San Servolo non mi ha permesso di vedere il finale de "La passione", l'ultimo fil... Leggere il seguito

    Da  Filmdifio
    CINEMA, CULTURA
  • La fontana dell'amore

    fontana dell'amore

    Trama del film La fontana dell'amore: Una giovane e ambiziosa newyorchese (Kristen Bell), che non crede nell'amore, affronta un agitato viaggio a Roma, dove ha... Leggere il seguito

    Da  Fanfagrotta
    CINEMA, COMMEDIA

Dossier Paperblog

Magazine