Magazine Opinioni

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Creato il 23 giugno 2018 da Neovitruvian @neovitruvian

La vita, la carriera e il simbolismo occulto di XXXTentacion e le bizzarre circostanze attorno alla sua morte.

La prima volta che ho sentito parlare di XXXTentacion fu dopo un incidente in cui gli venne dato un pugno in faccia mentre cantava una canzone sul palco. Dopo il duro colpo, il rapper è rimasto incosciente sul palco mentre la gente nella folla ha filmato la scena grottesca.

Poco dopo, emersero online, video e X è stato oggetto di insulti e ridicolizzazioni. Non potevamo immaginare che, a quasi esattamente un anno, X sarebbe stato nuovamente aggredito … questa volta con conseguenze più permanenti.

Il 18 giugno XXXTentaction è stato ucciso in Florida in un apparente sparatoria e rapina. Mentre il suo corpo inerte si accasciava al volante della sua auto sportiva, i testimoni tirarono fuori i loro telefoni e ripresero la scena grottesca. Quando i video inevitabilmente sono finiti online, X è stato, ancora una volta, oggetto di insulti e ridicolo. Tuttavia questa volta il ragazzo era morto

RAP “CATTIVO”

Un commento che leggiamo spesso riguardo la morte di X è che “se lo meritava”. Non c’è dubbio che in pochi anni X sia riuscito a far arrabbiare un sacco di persone. Aveva la brutta abitudine di aggredire i fan che si avvicinavano troppo durante gli spettacoli, ha avuto diverse “faide” con altri artisti e ha pubblicato contenuti che sono stati ritenuti da molti offensivi.

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Nel video “Look At Me!”, X lincia un bambino bianco, una scena che ha causato una grande quantità di polemiche.

Mentre questi tratti potrebbero descrivere molti rapper, è la testimonianza di abuso data alla polizia dalla sua ex-fidanzata che ha portato la gente a chiamare X un “mostro”. Ecco la prima parte di una lunga lista di presunti abusi:

“Il primo episodio di violenza domestica è avvenuto circa due settimane dopo. Lui la schiaffeggiò e ruppe il suo iPhone 6S, perché si era complimentata con un amico maschio per i suoi nuovi gioielli. (XXXTentacion più tardi riparò il telefono.) Più tardi quel giorno, XXXTentacion lasciò la stanza e tornò con due attrezzi per grigliare – un “forcone da barbecue” e una “spazzola da barbecue”, le disse di scegliere tra uno dei due, perché glielo avrebbe messo dentro la vagina.

Scelse il forcone. Le disse di spogliarsi. Le struscio` lo strumento sulla parte interiore della coscia quando lei sveni. Non la penetro con l’oggetto.
– Pitchfork, “XXXTentacion’s Reported Victim Details Grim Pattern of Abuse in Testimony

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Mugshot di X nel 2016 che è stato successivamente utilizzato per promuovere la canzone “Look at Me!”.

I fan di X affermano che la sua lunga lista di crimini e il suo comportamento violento sono il risultato della sua difficile educazione e dei suoi problemi mentali. Altri dicono che era un’anima tormentata da demoni. Di solito, la gente lo dice metaforicamente. Ma nel caso di X, i demoni sembrano essere un po ‘più letterali.

PARLANDO CON BAPHOMET

X faceva parte di una nuova generazione di rapper che tende a inorridire le persone della vecchia scuola: i loro volti sono pieni di tatuaggi di parole e immagini bizzarre. Rappano sullo Xanax, sul suicidio e sulla depressione. Il loro comportamento ricorda gli zombi (probabilmente a causa delle pillole che continuano a buttar giu`) e molti di loro hanno conoscenze occulte e sataniche. Un rappresentante di successo di questa generazione è Lil Uzi Vert (leggi il mio articolo su di lui qui). Un altro era XXXTentacion.

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Dietro X: Baphomet di fronte a una vulva, circondato da ragazze e denaro che brucia. Business della musica.

X era piuttosto aperto riguardo al suo legame con il satanismo. Nella sua canzone del 2016 I spoke with the devil in Miami, ha detto che tutto sarebbe andato bene, X rappa:

 “my Lord, I spoke to a Baphomet, he
Said he would save me if I gave him one thing you needed
“What is this thing?”, I pleaded; boy, it’s the key to even, yeah

And as I spoke, my fangs were shown
Taken aback, he smiles and tells me
“What you crave will soon be yours
But what I crave is already mine”
Anima vestra
Anima
Anima vestra
Anima”

In questa canzone (che inizia stranamente con le parole “Tutto finirà presto”), X ricorda il suo passato tormentato e chiede al diavolo di “salvarlo” e “dargli tutto ciò che può offrire”. Il diavolo gli dice: “Ciò che bramerai sarà presto tuo. Ma quello che bramo è già mio “. X poi ripete la parola “Anima Vestra” che significa “la tua anima” in latino. Essenzialmente, X dice al diavolo che è pronto a vendergli l’anima.

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

X con un cappello “Team Satan 666”

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

La classica combo occhio che tutto vede e corna

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Corna da diavolo con maschera dualistica ai BET Awards.

Nel 2017, X ha ottenuto ciò che desiderava: un affare da $ 6 milioni con la Capitol Records. Ciò gli ha permesso di acquistare una villa da 1,4 milioni di dollari nel sud della Florida e un sacco di altre cose.

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

X stava ristrutturando questa villa al momento della sua morte.

Mentre X fu finalmente in grado di comprare le cose che “desiderava”, anche lui apparentemente si rese conto che queste cose arrivavano con alcuni costi nascosti, che lo portarono a minacciare l’abbandono del business della musica, diverse volte.

Nell’ottobre 2017, X ha postato su Instagram raccontando che stava terminando il suo accordo con la Capitol Records perché era “stanco di questa cosa”.

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Non sorprende che X non sia riuscito a terminare il suo contratto. Rimase scritturato con la Capitol Records e tornò a fare musica. Il suo album – chiamato “?” – è stato rilasciato nel marzo 2018 e ha debuttato al numero 1 della Billboard 200.

Pochi mesi dopo, la vita di X fu interrotta alla giovane età di 20. E, sia che fosse intenzionale o no, i dettagli che circondano la sua morte sono altamente simbolici.

MORTE SIMBOLICA

X, che indossava un cappello “Team Satan 666”, è morto il 18/06/18. Nella numerologia cabalistica, il numero “18” è tradotto in “6 + 6 + 6”, che renderebbe la data della morte 6/6 + 6 + 6/6 + 6 + 6.

Inoltre, tutto ciò che riguarda la sua morte fa riferimento alle cose materiali che ha ottenuto dopo aver “venduto la sua anima”. Le news riferiscono che X venne colpito da proiettili quando si trovava all’interno della sua auto sportiva BMW i8 mentre faceva shopping per una nuova moto. Fu anche menzionata una borsa di Louis Vuitton rubata che, secondo quanto riferito, conteneva migliaia di dollari in contanti.

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Diverse foto e video pubblicati online mostrano il corpo di X all’interno della sua auto con le porte aperte. Sembrava quasi un’opera teatrale che poteva avere il titolo “Il costo della fama”.

Secondo la polizia, i sospetti sono stati descritti come “due maschi neri che indossavano felpe con cappuccio e quello che ha sparato indossava anche una maschera rossa”. Come affermato in innumerevoli articoli precedenti, il rosso è il colore associato al sacrificio di sangue nei circoli occulti.

Pochi mesi prima della sua morte, X ha postato un inquietante video su Instagram in cui prefigurava la propria morte. Ha persino parlato dell’essere “un sacrificio”.

You have brotha you have 😓 https://t.co/03OWtfhtwn

— G Kirbo (@GKirbo_NLMB) June 20, 2018

Nel video X dice:

“Se le cose dovessero peggiorare, e io muoio e non saro` in grado di vedere realizzati i miei sogni, voglio almeno sapere che i bambini hanno percepito il mio messaggio e sono stati in grado di usarlo e trasformarlo in qualcosa di positivo e di ricavarci una buona vita.
Se morirò o sarò mai sacrificato, voglio assicurarmi che la mia vita abbia reso felici almeno cinque milioni di bambini o che abbiano trovato una qualche risposta o soluzione nella mia vita indipendentemente dal negativo intorno al mio nome, indipendentemente dalle cose cattive che la gente mi dice “.

Poco dopo la morte di X, sono emersi ogni genere di post inquietanti sui social media “.

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Nella notte successiva alla sparatoria, i rapper Soldier Kidd e Soldier JoJo hanno postato sui social media questa foto con una maschera rossa. La foto è stata scattata vicino al luogo dove e` avvenuta la tragedia che ha coinvolto X. Il duo ha negato qualsiasi connessione con la sparatoria.

Un tweet pubblicato da un bizzarro account Twitter, @LeftLoafer, apparentemente ha predetto la morte di X. Secondo il timestamp, il messaggio è stato pubblicato poco prima che la notizia della sparatoria di X diventasse pubblica e diverse ore prima che venisse dichiarato morto.

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

La stessa scena della morte è stata considerata sospetta dagli osservatori online che hanno notato che non c’era assolutamente sangue o fori di proiettili sul corpo o intorno alla macchina

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Niente sangue da nessuna parte.

Di solito, in questi tipi di scene del crimine, ci sono ferite da proiettile, fori di proiettile sulla macchina e sangue ovunque. Questo dettaglio ha portato alcuni a inventare teorie sul fatto che X non sia morto e che sia stato tutto uno scherzo. O forse è morto, ma non è stato ucciso. Forse la storia della rapina era un insabbiamento?

I POSTUMI

Come se tutto quanto sopra non fosse abbastanza inquietante, cio` che avvenne dopo ci mostra lo stato tossico in cui si trova la cultura popolare moderna:

L’hashtag #cutforX ha iniziato a circolare dopo la morte di X, dove i troll incoraggiavano le persone credulone a tagliarsi in tributo al rapper. Poco dopo, alcuni fan hanno postato le foto con il nome di X inciso sui loro corpi su Twitter, Instagram e Snapchat.

Un memoriale per ricordare la vita di X a Los Angeles si è trasformato in una sommossa in quanto i presidianti hanno cominciato a lanciare pietre contro la polizia che ha risposto con proiettili di gomma e spray al peperoncino. I fan sono saliti su macchine e sul tetto degli edifici mentre quelli sotto gridavano: “Jump for X!”

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Memoriale di XXXTentacion.

Geneva Ayala (l’ex-fidanzata che ha consegnato la testimonianza della polizia sopra) è stata cacciata dalla veglia in memoria di X che si è tenuta in Florida e i tributi che ha lasciato per lui sono stati bruciati.

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Ayala ha postato su IG immagini dei suoi tributi bruciati

La vita traumatica e la morte simbolica del rapper XXXTentaticion

Nel tributo originale compariva il numero 666.

CONCLUDENDO

Tutto ciò che riguarda la morte di X ha un’aura oscura e sinistra che la attornia. Dalle bizzarre circostanze che circondano la sua morte ai troll che chiedono alle persone di farsi del male nel suo nome, è come se i “demoni” di X tormentassero lui e la sua memoria anche dopo la sua morte.

Dopo aver chiesto al diavolo “tutto ciò che ha da offrire”, sembrava che X avesse tutto. Ha anche mostrato segni di voler cambiare la sua vita e fare del bene nella sua comunità. Sfortunatamente, ciò che il diavolo desiderava era già in suo possesso… anima vestra.

Fonte


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines