Magazine Cultura

“La voce è il vettore dell’esperienza più vicino all’inconscio”

Da Gabrielederitis @gabriele1948

_______________________________________________________________

Assieme a Volto, Sguardo, Parola, la Voce va a costituire quei modi dell’apparire della persona di cui non diremo che si risolvano in mera apparenza: «Nulla appare invano» (De Monticelli); le apparenze non ingannano, se sapremo, ogni volta di nuovo, tenere insieme apparenza e realtà della persona, con uno sguardo fenomenologico che ci condurrà a ciò che c’è di più proprio di una persona, attenendoci al principio di fedeltà, che prevede che si segua il modo di apparire della cosa, della persona fino alla sua essenza.

La voce: un potente strumento per raccontare il mondo. Ma proprio la voce in sé, come materia sonora, non i significati delle parole a cui la voce rimanda. Troppo spesso l’idea di voce è limitata al campo dell’oralità come contrapposto a quello della scrittura, o al rivestimento fonico di un concetto, o alla forma di un contenuto. Dove quello che importa alla fine è il contenuto. Invece, prima di ogni senso c’è un suono: anzi, il suono ha già, in se stesso, un senso.

Carlo Serra, filosofo della musica, ha esplorato in un recente saggio – La voce e lo spazio. Per un’estetica della voce, Edizioni Il Saggiatore 2013: – i vari modi in cui ogni cultura, attraverso la voce, immagina il mondo. Carlo Serra ci parla di cosa può fare la voce. Evocare una soggettività, invocare una relazione, esprimere la propria storia, raccontare la natura. O anche, come sentiremo direttamente da alcuni documenti sonori, accompagnare la caccia dei pigmei dal qui del villaggio al là ignoto e oscuro della foresta, oppure diventare un paesaggio sonoro di acque attraverso un canto mongolo. Ma prima ancora di emettere un suono la voce è semplicemente respiro: ascoltando il respiro rituale di un sciamano ci renderemo conto di quante valenze simboliche può assumere anche un semplice “prendere fiato”.

[Tutte le note di Estetica subiranno nel tempo rimaneggiamenti e integrazioni.]

La grana della voce – le mie letture

Leggere anche la Nota che precede: Estetica

_______________________________________________________________


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog