Magazine Cultura

#Laura-Dì: Berta, la leggenda – Monica Bauletti

Creato il 01 maggio 2018 da Soleeluna
#Laura-Dì: Berta, la leggenda – Monica BaulettiBerta, la leggenda” è l’ultima fatica di Monica Bauletti, un’autrice che abbiamo già avuto il piacere di ospitare nel nostro blog.

Ho letto con molta curiosità il suo romanzo, prima di tutto perché, come sapete, amo i romanzi storici, e in secondo luogo perché tratta un argomento che ben si presta a essere raccontato in un libro.

Ero certa di trovarmi di fronte a un romanzo storico degno di nota e non sono stata delusa.

Inizio con il dirvi che questo è un libro che difficilmente può essere letto da chi non ama la storia perché i fatti storici sono raccontati con dovizia di particolari.

Se invece è il genere che amate leggere, vi consiglio di non perdervi questo romanzo che mescola fatti realmente accaduti con la leggenda, ma non solo. Il collante di questi due argomenti è ciò che fa da base al romanzo.

La storia inizia con la cattura di Raniero, marito di Berta, reo di non aver versato i soldi della decima al signore di Montagnon.

La pena è la morte.

Berta cerca in tutti i modi di ottenere la grazia per il marito, ma a nulla valgono i suoi sforzi.

Almeno finché non incontra l’imperatrice del Sacro Romano Impero, Bertha di Savoia.

Dopo questa breve introduzione ci troviamo a pedalare con due coniugi presso i ruderi di Monte Castello e qui inizia la vera storia del romanzo.

La donna soffre di una malattia degenerativa che le fa dimenticare le cose e il marito si prende cura di lei raccontandole una storia, quella della leggenda di Berta.

È così che Monica ci narra i fatti storici avvenuti durante quel periodo del Medioevo.

Ed è nella stessa maniera che il lettore si avvicina all’imperatrice e si addentra, con le parole dell’autrice, nell’animo di una donna che sulla carta ha tutto per essere felice, ma è invece triste e senza speranza.

Nel romanzo di Monica troviamo due differenti tipi di narratore, a seconda di quale capitolo stiamo leggendo.

I passaggi dalla terza alla prima persona permettono di prendere respiro dalla narrazione, di staccarsi per un attimo dai fatti storici per metabolizzare quanto letto.

I personaggi sono ben inseriti nel contesto storico descritto, ma non mi aspettavo di certo che un’autrice attenta come Monica rendesse moderni i personaggi storici citati!

La leggenda di Berta è davvero interessante e, come detto all’inizio, ben si presta a essere il perno su cui costruire un romanzo storico.

Ho apprezzato moltissimo anche il ruolo dei due coniugi. Dai loro sentimenti traspare una delicatezza infinita. Questo marito che si trova di fronte a qualcosa che gli porterà via la donna che ama, prima nella mente, che nel corpo.

E lei, la donna, che si aggrappa all’amore per cercare di restare ancora un po’, senza purtroppo riuscirvi.

Ho trovato molto toccante l’epilogo della storia.

Mentre sfogliavo le pagine di questo romanzo sentivo chiaramente l’accuratezza delle ricerche svolte per scriverlo.

Un romanzo storico è prima di tutto un duro lavoro di conoscenza e Monica ci dimostra di aver svolto con maestria il suo lavoro.

Recensione a cura di Laura Bellini

L'articolo #Laura-Dì: Berta, la leggenda – Monica Bauletti proviene da SOLE E LUNA BLOG.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog