Magazine Società

Laveno Mombello, il Vibram Vertikal Sass de Fer sostiene il sogno del piccolo Lorenzo

Creato il 27 marzo 2019 da Stivalepensante @StivalePensante

L'associazione 100% Anima Trail, sempre vicina al mondo della disabilità, con l'aiuto del super atleta e fondatore di Team3Gambe, Moreno Pesce, ha da poco scoperto la storia del piccolo Lorenzo, e ha deciso di correre in suo aiuto.

Lorenzo è un bambino di cinque anni nato con una malformazione ad una gamba. Un giorno mentre svolgeva alcuni esercizi di psicomotricità, ha condiviso con la sua insegnante il desiderio di diventare più veloce. Il suo corpo non gli consentiva di muoversi come lui voleva, e le alternative non erano molte. Dopo difficili e complesse valutazioni, la decisione è stata quella di procedere con l'amputazione dell'arto.

Grazie al sostegno dei genitori e ad un team di psicomotricisti, oggi Lorenzo è un bambino felice. Oltre ad essere tornato a credere in se stesso, vede il suo sogno realizzarsi giorno dopo giorno: il sogno di andare veloce.

100& Anima Trail, che crede nella corsa e nei sogni che si trasformano in obiettivi concreti, ha deciso di mettere in palio cinque pettorali. Chi vorrà, potrà fare un'offerta libera inviando una mail a [email protected] Agli atleti che effettueranno le cinque offerte più alte, entro il 31 marzo, andrà un posto sulla riga di partenza della Vibram Vertikal Sass de Fer, edizione 2019, che si terrà a Laveno Mombello sabato 13 aprile.

L'intero ricavato verrà poi devoluto alla famiglia di Lorenzo. L'associazione con questo piccolo gesto vuole sostenere il piccolo, e si impegna a comunicare sul proprio canale Facebook sia la lista che l'ammontare delle donazioni.

Il premio alla memoria di Oliviero Bellinzani, "l'uomo con le ali" che scalò 1131 vette con una gamba sola, oltre a riconoscere e premiare il valore dei super atleti che si cimenteranno nella Vibram Vertikal Sass de Fer, vuole ricordare che non importa quali siano il limiti che il nostro corpo ci pone. L'importante è affrontarli con forza e determinazione.

Un'altra notizia importante riguarda la chiusura in largo anticipo delle iscrizioni. Nei primi giorni successivi all'apertura, fanno sapere gli organizzatori, le adesioni sono state moltissime e i duecento pettorali disponibili sono stati assegnati con largo anticipo rispetto a quanto previsto. Un dato che conferma l'interesse e la voglia, da parte degli atleti del Trail Running, di affrontare a muso duro una gara a due manche con +900 metri di dislivello, per la prima salita, e +800 metri per la seconda. Tanto è il sacrificio da mettere in conto, ma con alle spalle uno dei panorami più belli del lago Maggiore.

L'appuntamento è quindi fissato per il 1° aprile, per scoprire chi si aggiudicherà i cinque pettorali dedicati a Lorenzo, in attesa di sabato 13 quando prenderà il via la manifestazione sostenuta da Varese Sport Commission e inserita nel calendario del Grand Prix delle montagne varesine.

Per ulteriori informazioni contattare il numero 327 3495260 oppure scrivere all'indirizzo [email protected].


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog