Magazine Sport

Lazio, goditi Nani: “Sto bene, lavoro tutti i giorni”. E i biancocelesti timbrano un record storico

Creato il 30 ottobre 2017 da Agentianonimi
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Arrivato in sordina e con qualche problema fisico, il portoghese Nani sta cercando di guadagnare sempre più spazio nei meccanismi perfetti della Lazio di Inzaghi. Ecco le parole dell’esterno dopo il primo gol in Serie A contro il Benevento:

“E’ tutto fantastico, questa è stata una bella giornata per la squadra. Adesso sto bene, sto lavorando tutti i giorni per sfruttare la mia occasione. Voglio essere sempre pronto quando Inzaghi ha bisogno di me. Dobbiamo proseguire così, cercando di fare bene in ogni gara. Se le vinciamo tutte, poi alla fine vediamo se possiamo lottare per qualcosa in più. Immobile? E’ bello giocare con grandi calciatori come lui. Ne abbiamo tanti bravi qui alla Lazio, sono felice. Primo gol? Se segno io bene, ma l’importante è vincere. Lavoro sempre per fare meglio”.

L’ex United è stato, insieme a Lukaku, l’uomo decisivo del match contro il Benevento. Se i 19 tiri concessi ai campani possono spaventare gli amanti delle statistiche, l’ingresso del portoghese è stato determinante per cambiare il volto alla partita e mettere la parola fine alle pretese dei giallorossi. Un ingresso proprio nel secondo tempo, dove la squadra di Inzaghi ha subito un calo fisico evidente. E così per quasi tutti i secondi tempi di queste 11 partite di Serie A. I biancocelesti, infatti, hanno subito il settimo gol su dodici totali nei primi 15′ della ripresa, contro una formazione che ne aveva segnati solo 3 finora. Un dato preoccupante se si pensa che solo il Dijon (14° in Ligue 1) ha fatto così male nei 5 massimi campionati europei. Tuttavia, i biancocelesti hanno un altro record, molto positivo: 28 punti, 9 vittorie, 31 gol, differenza reti +19 e ben 8 partite ufficiali senza perdere mai. Non accadeva dalla stagione 2006/2007, dove tra febbraio e aprile la Lazio mise un filotto di vittorie: 10 anni dall’ultima galoppata verso la vetta della classifica.

Ed ecco che Nani è riuscito a far alzare il baricentro della Lazio, con i suoi movimenti senza palla e le sue doti tecniche esemplari. Un’arma in più per l’attacco biancoceleste, dove Luis Alberto e Felipe Anderson devono temere l’avanzata nelle gerarchie di Inzaghi del classe ’86 di Praia.

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

L'articolo Lazio, goditi Nani: “Sto bene, lavoro tutti i giorni”. E i biancocelesti timbrano un record storico proviene da Agenti Anonimi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :