Magazine Calcio

Lazio, la conferenza stampa di Simone Inzaghi (LIVE)

Creato il 28 ottobre 2017 da Dariofratoni

Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, interverrà nella giornata di oggi in conferenza stampa in vista del prossimo impegno di campionato.

Alle ore 15.00 l’allenatore biancoceleste parlerà del lunch match di domani, ore 12.30, contro il Benevento di mister De Zerbi (qui le probabili formazioni di Benevento-Lazio). Seguite LIVE le sue parole. Per aggiornare la diretta basta premere F5!

Rischi di calo di tensione?

“Alleno una squadra matura e ho fatto vedere loro la gara del Benevento a Cagliari. Non meritavano di perdere e noi non dovremo sottovalutarli. Servirà la migliore Lazio. A Bologna si è vista una squadra fantastica per 45′, poi abbiamo peccato di umiltà mettendo in pericolo il risultato. Stiamo andando bene ma dobbiamo continuare. Non possiamo né vogliamo fermarci. Ieri e oggi abbiamo preparato bene la gara contro un Benevento che si schiererà col 3-4-2-1”.

Turnover?

“I ragazzi hanno recuperato tutti bene, tranne i soliti infortunati Basta, Felipe, Wallace e Palombi. Si è aggiunto Di Gennaro che ha avuto un problemino e non ci sarà. Speriamo di riaverlo presto. Deciderò con calma se confermare o meno la squadra di Bologna”.

Pedro Neto?

“Ieri è arrivato il transfer, sarà convocato”.

Nani?

“E’ un giocatore che sta crescendo e a Bologna è entrato bene così come Caicedo. Mi prendo ancora un po’ di tempo per le scelte di formazioni”.

Il Benevento a zero punti?

“Può succedere. Quella vista a Cagliari è però una squadra che non merita questa classifica. La squadra questo lo sa bene e non dovremo peccare di presunzione”.

Possono giocare insieme Nani e Luis Alberto?

“Non vedo un problema in una loro coesistenza. Sono due giocatori che stanno facendo bene, sono delle risorse importanti.

Lulic?

“Già al rientro da Bologna aveva capito di aver sbagliato. Il gruppo è unito e lui in quanto capitano ha capito la situazione”.

Milinkovic-Savic prolifico in trasferta?

“E’ un caso per un ragazzo che spesso ci dimentichiamo aver solo vent’anni”.

Immobile?

“Tre pali in un tempo non li avevo mai visti. Se poi ci aggiungiamo quello di Lucas Leiva ci rendiamo conto di aver visto qualcosa d’incredibile. Ciro nonostante non abbia segnato a Bologna è stato comunque determinante. Deve continuare così”.

TERMINA QUI LA CONFERENZA STAMPA


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :