Magazine Salute e Benessere

Le cause del mal di gola e i rimedi omeopatici per trattarlo

Creato il 15 novembre 2019 da Informasalus @informasalus

mal di gola

Il mal di gola è uno dei 'piccoli disturbi' più comuni, che colpisce bambini, adulti, anziani. Nel libro "L'Omeopatia nella cura delle piccole urgenze" (di cui vi proponiamo un estratto) la Dr.ssa Annalisa Motelli ci aiuta a definirlo da un punto di vista omeopatico e ci suggerisce alcuni rimedi fitoterapici e omeopatici per il suo trattamento.

Mal di gola

Il mal di gola può essere un'infiammazione della faringe (faringite) o delle tonsille (tonsillite) che possono apparire gonfie e arrossate o anche suppuranti, con "puntini" bianco-giallastri. In generale, anche il mal di gola non presenta gravi problemi, a meno che, nelle tonsilliti il germe che lo provoca sia lo Streptococco che può causare complicanze cardiache e renali e richiedere quindi una terapia antibiotica. L'unico modo per accertare il tipo di germe è ricorrere al tampone faringeo.

In genere, le tonsilliti da streptococchi sono facilmente recidivanti e vanno in ogni caso trattate dal medico omeopata anche fuori dalla fase acuta, per "bonificare" il terreno divenuto favorevole per il germe. Questo vale per tutte le forme recidivanti, non solo quelle da streptococco: significa che l'organismo è troppo sensibile a quel determinato germe e va rinforzato. Le ricadute saranno così meno frequenti e andranno scomparendo.

Ovviamente, se i sintomi dopo un primo tentativo di cura persistono e sono particolarmente intensi, soprattutto con difficoltà a deglutire i liquidi, rivolgetevi al medico.

Cosa è utile osservare

Oltre alle eventuali cause che hanno scatenato l'attacco, che possono essere ad esempio il caldo o il freddo, l'essersi bagnati o lo sbalzo di temperatura, è bene considerare:

- la caratteristica del dolore (bruciante o pungente e così via);

- eventuale estensione alle orecchie;

- le condizioni in cui il mal di gola peggiora o migliora (orari, mangiando, bevendo, parlando, tossendo...);

- la preferenza per bevande o cibi (meglio caldi o freddi?);

- l'aspetto della gola (molto rossa o violacea con suppurazione) e delle tonsille (particolare gonfiore delle tonsille o dell'ugola).

Dobbiamo considerare anche gli altri sintomi caratteristici del paziente: il colore del viso, l'alito, la sudorazione, la sete, l'orario di aggravamento.

Più i sintomi sono "modalizzati" più aiuterete il vostro medico a trovare il rimedio più adatto... sempre che non riusciate a trovarlo da soli!

Dire solo "ho mal di gola" è completamente inutile e non serve a trovare un rimedio omeopatico al vostro mal di gola (ma anche alla vostra tosse, o al vostro mal di pancia...).

In caso di un generico mal di gola, ovvero di un leggero fastidio senza sintomi particolari, potete iniziare a curarlo facendo dei gargarismi due o tre volte al giorno con acqua e aceto di mele oppure acqua e TM di Calendula officinalis (10 gocce di TM e 20 gocce di acqua) e bere due volte al giorno della Rosa canina, sempre in TM, (30 gocce) diluita in un po' di acqua. La Rosa canina è ricca di vitamina C e vi aiuterà ad alzare le vostre difese naturali. Nei bambini si può utilizzare anche il Prugnolo sciroppo.

I rimedi omeopatici per il mal di gola

Apis mellifica

Belladonna

Ignatia amara

Mercurius solubilis

Lachesis mutus

Lycopodium clavatum

Phytolacca decandra




Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog