Magazine Adolescenti

Le fasi adolescenziali,secondo la teoria classica in psicologia.

Da Simonetta Frongia
Le fasi adolescenziali,secondo la teoria classica in psicologia.Di seguito pubblico una tabella che suddivide l'adolescenza in tre fasi distinte: una coincidente con gli anni della scuola media (fase iniziale) e due coincidenti con gli anni delle superiori (fase intermedia e finale) e, cercherò in alcune parti di spiegarne meglio il senso per i "non addetti ai lavori".
Fase iniziale: (12 e i 14 anni)è alla ricerca di una propria identità;
ha un umore variabile;
ha una migliore capacità di esprimersi attraverso le parole;
esprime i propri sentimenti attraverso le azioni più che con le parole;
dà molta importanza all'amicizia;
dà poca attenzione ai genitori e talvolta è sgarbato nei loro confronti;
riconosce i difetti dei genitori e capisce che non sono perfetti; (questa fase è fondamentale poichè grazie al gruppo dei pari che fanno da "specchio" il ragazzo comprende che le norme che esistono in casa spesso non coincidono con quelle delle altre famiglie, il ragazzo/a smette di vedere i propri genitori come esseri perfetti e, comincia a mettere in discussione i loro valori e la loro autorità)
cerca persone nuove da amare, oltre ai genitori; (Questo è un punto delicato, poichè spesso il giovane si comporta a seconda di quanto si sente amato in famiglia e quindi cercherà all'esterno dei rapporti tra pari o con adulti, che possono essere di forte dipendenza o "disturbati"; molto dipende dalla relazione affettiva instaurata con i genitori)
tende a mostrare comportamenti infantili, soprattutto quando è stressato; (Questo dimostra che il giovane è in uno stato ddi "limbo" poichè non è più un bambino, ma non è ancora neppure un adulto, sopratutto dal punto di vista psicologico)
i suoi interessi ed il suo modo di vestire sono influenzati profondamente dal gruppo dei coetanei; (Le mode sono importanti per essere accettati dal gruppo, ma il ragazzo/a sta anche sperimentando attraverso l'abbigliamento, l'acconciatura ed il trucco nuovi modi di essere, si sta mettendo alla prova per darsi un'identità)
è "immerso" nel presente e pensa poco al futuro; (Questo dimostra che il suo pensiero è ancora tipicamente infantile,quindi poco astratto, è ancorato ancora alla "fase delle operazioni concrete" (vd. Piaget)
migliora l'efficienza lavorativa;
le ragazze sviluppano più rapidamente dei ragazzi;
si dedica ad attività di gruppo prevalentemente con amici dello stesso sesso;
mostra una certa timidezza e modestia, ed arrossisce facilmente;
cerca di mette in mostra le proprie qualità;
si accresce la riservatezza;
fa esperienze con il proprio corpo (masturbazione);
si preoccupa se alcuni particolari del suo aspetto fisico o un determinato comportamento non sembrano nella norma;
sfida le regole e si mette alla prova per misurare i suoi limiti;
fa esperienze occasionali con sigarette, alcol e marijuana; (Imita il comportamento degli adulti per dimostrare di esserlo anche lui, e per dimostrare di non aver paura di infrangere le "regole")
si sviluppa notevolmente la capacità di pensiero astratto. (Fase delle operazioni formali di Piaget)

Fase intermedia (15 e i 16 anni)alterna momenti in cui nutre grandi e, spesso, irrealistiche aspettative verso sé stesso, a momenti in cui ha una bassa autostima;
lamenta che i genitori interferiscono con la sua ricerca d'indipendenza;
dà una grande attenzione al modo di apparire ed al proprio corpo;
si riduce la stima nei confronti dei genitori e dal punto di vista emozionale è più distaccato da loro;
ricerca nuove amicizie e le cambia frequentemente;
dà una grande importanza al gruppo di amici, con alcuni dei quali s'identifica, mentre con altri si mette in competizione;
il distacco psicologico dai genitori può generare periodi di tristezza;
tipico di quest'età è avere un diario, che è un aiuto ad analizzarsi interiormente;
gli interessi intellettuali hanno un'importanza crescente; (L'adolescente si pone dei quesiti "esistenziali": qual'è il senso della vita e della morte, cosa è e, a cosa serve la società e, da quali regole è governata. Si pone dei quesiti politici e religiosi, oltre che etici e moorali)
una buona parte delle energie vengono rivolte verso attività creative e lavorative.
si preoccupa di non essere attraente dal punto di vista sessuale;
tende a stabilire relazioni eterosessuali, mentre nutre una certa paura per quelle omosessuali;
mostra sentimenti ambivalenti di tenerezza e paura verso il sesso opposto;
mostra sentimenti di amore e passione;
sviluppa ideali e seleziona modelli a cui ispirarsi;
maggiore presa di coscienza di sè stesso;
aumenta la capacità di fissare obiettivi personali da raggiungere;
è interessato a ragionamenti che hanno a che fare con la morale.

Fase finale (17 e i 19 anni)si rafforza la propria identità;
è capace di ritardare le gratificazioni;
è capace di ragionare più autonomamente;
è capace di esprimere adeguatamente le proprie idee attraverso le parole;
ha un senso dell'umorismo più sviluppato;
ha interessi più stabili;
è più stabile dal punto di vista emozionale;
è capace di prendere decisioni in completa autonomia;
è capace di raggiungere compromessi;
è orgoglioso delle attività che svolge;
ha maggiore fiducia in sé stesso;
si preoccupa degli altri;
le propensioni lavorative diventano più definite;
cresce l'attenzione per il futuro;
comincia a pensare quale sarà il proprio ruolo nella vita;
è coinvolto in relazioni importanti;
si fa più ferma l'identità sessuale;
è capace di amare in maniera più affettuosa e sensuale;
aumentano le capacità intuitive;
dà maggior peso alla dignità personale e all'autostima;
ha la capacità di fissare obiettivi personali e di raggiungerli;
c'è una maggiore accettazione delle tradizioni socio-culturali e delle istituzioni;
l'autostima è più legata al giudizio personale e meno a quello degli altri.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :