Magazine Cinema

Le Isole di Tahiti tornano sul grande schermo con La nuit de la Glisse – Addicted to Life

Creato il 22 gennaio 2015 da Taxi Drivers @TaxiDriversRoma

Le emozionanti avventure de La Nuit de la Glisse, che unisce in ogni parte del pianeta gli amanti degli sport estremi e della natura selvaggia, tornano al cinema per un’unica giornata, mercoledì 4 febbraio 2015.

La Nuit de la Glisse – Addicted to Life, il nuovo film di Thierry Donard, mostra i migliori “riders” del mondo – Karsten Gefle, Wille Lindberg, Remi Peschier, Casey Wesley (sci), Matt Annetts (snowboard), Mathias Wiss (tuta alare), Antoine Bizet (mountain bike), Matahi Drollet, Tyler Larronde, Matahi Drollet, Alain Riou, Hira Teriinatoofa (surf), Maxime Geronzi (pattinaggio), Eric Deguil (kayak estremo), Jesse Richman (kitesurf) e Aude Lionet-Chanfour (stand-up paddle) – impegnati in spettacolari performance sportive, nel pieno rispetto della natura.

Sullo sfondo di paesaggi da sogno che abracciano i quattro angoli del globo come la Polinesia Francese, La Nuit de la Glisse – Addicted to Life mostra lo straordinario talento di fuoriclasse sportivi in azione in ambienti incontaminati dove, tuttavia, è forte la minaccia dell’inquinamento globale. Un incontro unico e ravvicinato con uomini e donne che si spingono continuamente oltre i propri limiti in situazioni estreme: sempre alla ricerca di nuove sfide e di sensazioni uniche, questi atleti dedicano la loro vita a studiare l’ambiente che li circonda, per proteggerlo e valorizzarlo.

“La Nuit de la Glisse è nata da un gruppo di sciatori e surfisti amici. Il primo titolo è uscito nel 1984. Ho sempre cercato di trasmettere al pubblico ciò che gli atleti sentono, per dare una panoramica delle personalità di uomini e donne che amano enormemente le loro rispettive discipline. Per catturare le loro emozioni più profonde quando vivono questi momenti irripetibili. Evidenziare la loro visione ecologica e il loro stile di vita è un aspetto umano essenziale per i miei film. Ed è questa è probabilmente la ragione per cui hanno avuto tanto successo”, queste le parole del regista, Thierry Donard.

Attraversando montagne e oceani, gli atleti di La Nuit de la Glisse testimoniano i cambiamenti climatici mondiali, mostrando i possibili effetti dell’inquinamento sull’ecosistema globale. Attraverso le loro prestazioni incredibili e le sensazioni potenti che sperimentano sulla propria pelle, questi atleti traducono in realtà i sogni di milioni di persone, che potrebbero non avverarsi per la prossima generazione di free-riders, proprio a causa dei danni che l’uomo sta arrecando alla natura.

Teatro di alcune delle più emozionanti scene del film, le Isole di Tahiti offrono alcuni dei più spettacolari luoghi per la pratica del surf, grazie all’esposizione alle potenti correnti che attraversano l’Oceano Pacifico. La presenza della barriera corallina attorno alla maggior parte delle isole genera i “Reefbreaks”, punti di rottura dell’onda che danno vita a onde particolarmente potenti, profonde e adatte al “tube riding” dei più esperti, mentre gli “shorebreaks” si sviluppano nelle aree costiere non direttamente protette dalla barriera corallina e sono più adatti per i principianti.

La Nuit de la glisse – Addicted to life sarà distribuito in Italia da Nexo Digital, in collaborazione con Radio Deejay e MYmovies.it.
L’elenco completo dei cinema interessati è disponibile al link http://www.nexodigital.it/1/id_395/Nuit-De-La-Glisse—Addicted-To-Life.asp.

Guarda il Trailer!

 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog