Magazine Opinioni

Le scie degli aerei viste dall'alta montagna, l'ennesima prova

Creato il 17 dicembre 2014 da Corradopenna
Le scie degli aerei viste dall'alta montagna, l'ennesima prova
Per comprendere quanto qui affermato serve solo un'osservazione imparziale, un'attenta disamina del cielo, per verificare come appaiono i reticolati di "scie di condensa" (come qualcuno ancora le chiama) quando visti da una località posta al livello del mare, e quando visti da una località posta in alta quota.

Se quelle scie fossero causate dalla "normale condensa" del vapore acqueo generato dalla combustione del carburante, dovrebbero essere a non meno di 8 km di quota, all'altezza delle nubi alte, come conferma persino il governo in risposta alle interrogazioni parlamentari sul fenomeno.Come mai allora spostandosi a 1.000 o 1.500 metri di quota tali scie appaiono incredibilmente più vicine?

Le scie degli aerei viste dall'alta montagna, l'ennesima prova
1.000 metri su 8.000 o 10.000 km (la maggior parte dei voli civili vola almeno a 10 km di quota quando si trova a velocità di crociera) non giustificano affatto tale enorme differenza, mentre è facile verificare che la distanza sembra quasi dimezzata, segno che tali scie vengono rilasciate a quote inferiori ai 4 km, laddove gli aerei sono troppo bassi per rilasciare scie di condensa. Tra l'altro ci sarebbe anche da chiedersi che ci fanno tutti quegli aerei che volano così bassi, laddove si consuma molto più carburante per vincere la resistenza dell'aria, che a basse quote essa è meno rarefatta; se decollassero o atterrassero tale presenza sarebbe pure comprensibile, però li si vede volare in linea retta mentre rilasciano dietro si sè quelle bianche scie.
Per approfondimenti sulle altre prove che smascherano la reale quota di sorvolo degli aerei "con scia bianca al seguito" vedi l'articolo seguente (e tutti i link in esso presenti):
gli skywriters dimostrano la quota di rilascio delle famigerate scie chimiche

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Le 5 cose che

    cose

    Succede che una fanciulla blogger e appassionata di scrittura che si fa chiamare +Sylvia Green ha aperto sul suo blog una nuova rubrica, chiamandola #writingtag. Leggere il seguito

    Da  Il Coniglio Mannaro
    OPINIONI, DA CLASSIFICARE
  • Le navi e l'immenso

    navi l'immenso

    Questo post nasce da un'idea di +Anna Massè , che dal suo #scifiblog ci chiede di parlare, con un'immagine e/o una citazione, di cosa significa per noi la... Leggere il seguito

    Da  Il Coniglio Mannaro
    OPINIONI, DA CLASSIFICARE
  • Le variazioni Hitchcock

    variazioni Hitchcock

    L'idea, di quelle buone per chi ama le sfide creative, si sta sviluppando dalle parti di "Da dove sto scrivendo", grazie all'iniziativa di Helgado, che sta... Leggere il seguito

    Da  Il Coniglio Mannaro
    OPINIONI, DA CLASSIFICARE
  • Los Angeles: Le forze di polizia massoniche

    Angeles: forze polizia massoniche

    Affermando di essere discendenti dei Cavalieri Templari, il Dipartimento di Polizia della Fratellanza Massonica ha giurato di “proteggere i Gran Maestri... Leggere il seguito

    Da  Neovitruvian
    OPINIONI, RELIGIONE, DA CLASSIFICARE, IN ATTESA
  • Le impronte venute dal cielo

    impronte venute cielo

    India: misteriose impronte nella roccia indicano che un antico popolo stava aspettando “gli ospiti dal cielo” In un piccolo villaggio indiano di Nagri nel Madhy... Leggere il seguito

    Da  Dariosumer
    OPINIONI, SCIENZE
  • Le vacanze ai tempi di facebook

    vacanze tempi facebook

    Leggere il seguito

    Da  Giulianoguzzo
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Le pietre d’inciampo della crisi

    pietre d’inciampo della crisi

    Dove si è ficcata la crisi? La crisi si scorge  nel blocco del meccanismo dello scambio del mercato che ha reso l’offerta in eccesso e la domanda in decesso. St... Leggere il seguito

    Da  Prosumer
    OPINIONI, SOCIETÀ