Magazine Società

Legge 112/2016. Dopo di noi, dalle parole ai fatti, convegno organizzato da Anffas Lombardia, Anffas Pavia, Fondazione Nazionale Dopo di Noi a. m. Anffas e da Confcooperative Pavia, 4 febbraio 2017  a Pavia (Collegio di Santa Caterina da Siena – Aula M...

Creato il 01 febbraio 2017 da Paolo Ferrario @PFerrario
Pavia – 04/02/2017
Collegio di Santa Caterina da Siena – via San Martino 17

Legge 112/2016. Dopo di noi, dalle parole ai fatti

Il convegno è organizzato da Anffas Lombardia, Anffas Pavia, Fondazione Nazionale Dopo di Noi a. m. Anffas e da Confcooperative Pavia.

È organizzato da Anffas Lombardia, Anffas Pavia, Fondazione Nazionale Dopo di Noi a. m. Anffas e da Confcooperative Pavia, il convegno “Legge 112/2016 Dopo di Noi: dalle parole ai fatti. Analisi delle prospettive di attuazione per l’avvio di un progetto territoriale in provincia di Pavia”, che si svolgerà il 4 febbraio p.v. a Pavia (Collegio di Santa Caterina da Siena – Aula Magna “Enrico Magenes” in via San Martino 17).

Tra i relatori – oltre ad Emilio Rota, presidente della Fondazione Nazionale Dopo di Noi, Maura Cattanei, presidente di Anffas Padova, e Marco Bollani, Tecnico Fiduciario Anffas Onlus e Concoperative – vi sarà anche On. Elena Carnevali, relatore della Legge alla Camera dei Deputati.

Tra gli argomenti che saranno trattati vi sono l’analisi del testo della Legge 112 e del decreto Attuativi, gli strumenti per la protezione giuridica per il Dopo di Noi, i principali riferimenti giuridici e applicativi del TRUST, le principali innovazioni della legge in materia di servizio sociale: Budget di Progetto, il vincolo al progetto Individuale ai sensi dell’art.14  Legge 328, il Case Manager.

Si discuterà, inoltre, dei compiti e delle funzioni dell’assistente sociale nell’ambito della definizione dei progetti educativi individuali per le persone con disabilità.

Per maggiori informazioni è possibile contattare Anffas Pavia: tel. 0382.539438[email protected]

Sorgente: Legge 112/2016. Dopo di noi, dalle parole ai fatti


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :