Magazine Società

Legge elettorale: proposta per portare l’Italicum alla Camera il prossimo 27 aprile. Le minoranze insorgono

Creato il 27 marzo 2015 da Stivalepensante @StivalePensante

Esattamente tra un mese, l’Italicum arriverà nell’Aula di Montecitorio. Il capogruppo del Pd Roberto Speranza ha infatti proposto di calendarizzare la legge elettorale alla Camera il prossimo 27 aprile.

(infosannio.wordpress.com)

(infosannio.wordpress.com)

La proposta, per calendarizzare la legge elettorale alla Camera, è stata approvata in capigruppo. Ma insorgono le minoranze. Renato Brunetta, capogruppo di Fi, grida al “golpe, al colpo di Stato”. “La maggioranza, con il silenzio eloquente di Ncd – accusa l’azzurro – ha imposto la legge elettorale in aula: è inaccettabile strumentalizzare le legislatura a fini elettorali, come gli 80 euro”. Arturo Scotto di Sel invita a “mettere in campo al più presto un’iniziativa molto alta e molto forte insieme a tutte le opposizioni, per evitare che questo Italicum si trasformi in Sovieticum”.

Butta acqua sul fuoco il ministro Maria Elena Boschi. “Maggioranza e governo – dice al termine della riunione – hanno chiesto la calendarizzazione, le opposizioni generalmente non sono mai d’accordo. Comunque nella riunione della capigruppo non ho visto scontro ma una normale dialettica. Abbiamo definito un calendario senza decreti in cui c’è ampio spazio per le iniziative parlamentari – spiega il ministro delle Riforme -. Ora cominciamo i lavori in commissione e vediamo, tenendo presente che siamo alla seconda lettura e che la legge è formata da tre articoli”. La presidente della Camera Laura Boldrini ha tentato una mediazione in capigruppo. “Prendo atto – ha detto stando a quanto riferito – delle preoccupazioni e delle obiezioni, andiamo avanti con questo calendario e valuteremo se ci saranno margini per rispondere alle esigenze poste di gruppi”. (ADNKRONOS)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog