Magazine Cultura

#LettoAPuntino: Lo vuoi un pollo al curry?

Creato il 01 maggio 2018 da Soleeluna

La settimana scorsa ho avuto mia suocera in casa, che mi ha chiesto espressamente di cucinarle la ricetta che andrò a presentarvi tra poco.

Ho pensato: “Ma sì, dai! Mi pare un’ottima idea e oltretutto la userò per la mia rubrica Letto a Puntino.”

Il problema, però, è sempre lo stesso. Come posso associare questa ricetta ad un libro? Stavolta la risposta mi sembra davvero geniale, modestie a parte!

Inizio svelandovi il piatto di questa settimana: pollo al curry “a modo mio”! Questo è un piatto decisamente gustoso, cremoso e anche leggero (che non guasta mai!)

Il problema, come vi ho detto qualche riga più su, è stato trovare un libro da poterci abbinare. Rovistando nel buio profondo che risiede nella mia scatola cranica, ho trovato l’interruttore.

La risposta è stata folgorante:

Pollo al curry –> Tim curry –> Pennywise –> IT

Una catena assolutamente perfetta! Amadeus sarebbe fiero di me!

🙂

Premetto che It è uno dei miei libri preferiti (se non il mio preferito in assoluto), quindi potrei essere poco obiettivo. Ovviamente parliamo di uno dei capolavori di Stephen King. 

Questo romanzo di formazione (ebbene sì! Guai a trattarlo come un banale horror) racchiude in 1300 pagine tutto quello che si può chiedere ad un romanzo. Si parla di legami di amicizia profondi, di violenza casalinga, di amore, di riscatto!

I fatti si svolgono in una cittadina del Maine (Derry) martoriata da una presenza costante che, ogni 27 anni, si rifà viva per far sprofondare nel terrore la popolazione. Questa presenza si fa chiamare Pennywise ed è un divoratore di mondi. Visibile solamente ai bambini, che ancora sono puri negli occhi e nel cuore, si nutre delle loro paure, presentandosi davanti ai loro occhi nelle forme più disparate. Quelle, appunto, che risiedono nei loro brutti sogni o che vivono sotto al letto polveroso.

Una banda di ragazzini (che si fa chiamare perdenti) riuscirà a tener testa a It, sconfiggendolo una prima volta durante la loro infanzia, ma senza ucciderlo. Dovranno così tornare a Derry 27 anni dopo, da adulti, per cercare di rimettere le cose al loro posto.

È veramente difficile spiegare in poche parole questo romanzo. A prima vista potrebbe sembrare un mattone ma, quando si inizia a leggerlo, non se ne può più fare a meno. Ti entra dentro e non riesci ad andare a dormire senza prendere la tua dose quotidiana di emozioni. Un libro che consiglio davvero tanto.

Una specie di manuale della scrittura perfetta. 

#LettoAPuntino: Lo vuoi un pollo al curry?

Passiamo alla ricetta.

Dosi per 4 persone:
  • 800 gr di petto di pollo;
  • un po’ di farina per infarinare il pollo;
  • un bicchiere di vino bianco;
  • sale e pepe q.b.
  • curry q.b.
  • paprika (opzionale) q.b.
  • un bicchiere di latte.

Come prima cosa tagliate il pollo a cubetti grossolani (2) e infarinatelo (3).

#LettoAPuntino: Lo vuoi un pollo al curry?
Versate un filo d’olio in una padella antiaderente (4) e mettete il pollo a cuocere. Fatelo rosolare da tutti i lati fin quando diventerà bianco. A questo punto versate il bicchiere di vino bianco (5) e lasciatelo sfumare. Mettete il curry (6) nella quantità che più vi garba. Io ci ho inserito pure la paprika dolce perché mi piace il mix di sapori.

#LettoAPuntino: Lo vuoi un pollo al curry?
Versate il bicchiere di latte (7) e lasciate cuocere fin quando non si sarà ritirato formando una golosa cremina (8). Servitelo come più vi piace. Io ci ho affiancato del riso basmati e dei broccoli (9).

#LettoAPuntino: Lo vuoi un pollo al curry?

La suocera è rimasta contenta, spero lo sarete pure voi! 

Ci vediamo la settimana prossima con una nuova ricetta da leccarsi i baffi, sempre qui su Letto a Puntino. 

Dario

L'articolo #LettoAPuntino: Lo vuoi un pollo al curry? proviene da SOLE E LUNA BLOG.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog