Magazine Africa

Libia: un aerocisterna militare francese ha effettuato rifornimenti dinanzi a Tripoli

Creato il 11 settembre 2019 da Marianna06

Immagine correlata

Un’aerocisterna militare francese C-135FR ha effettuato due rifornimenti in volo a ovest della Corsica e a nord di Tripoli, davanti alle coste della Libia. Lo riferisce il sito web “ItaMilRadar”, specializzato nel monitoraggio dei movimenti degli aerei militari sopra l’Italia e il Mar Mediterraneo. “Questa mattina stiamo seguendo il velivolo militare francese C-135FR (c/n 474, nominativo FAF4012) in volo sopra lo Stretto di Sicilia, in direzione sud. L'aereo è partito dalla base aerea di Istres, nel sud della Francia, e ha effettuato una missione di rifornimento aereo al largo della Corsica occidentale. Ora sta effettuando un'altra missione di rifornimento di carburante al largo delle coste di Tripoli (e non è da solo)”, spiega il sito web. Lo scorso 31 agosto era stata tracciata una simile missione sempre davanti alle coste libiche. Recentemente le emittenti televisive “Al Jazeera” e “Libya al Ahrar” (media vicini ai Fratelli musulmani con sede centrale a Doha, in Qatar) hanno accusato la Francia di controllare una base da cui partono i droni che bombardano Misurata, la città-Stato libica alleata di Tripoli che ospita un ospedale da campo italiano con circa 300 militari. In particolare, i militari francesi avrebbero installato una stazione per il lancio di droni all’interno di un hangar dell’aeroporto di Sidra, vicino Ras Lanuf, importante terminal petrolifero nel Golfo della Sirte. La notizia, priva di conferme ufficiali e di smentite, fa riemergere il sospetto di operazioni clandestine francesi per appoggiare il generale Khalifa Haftar, comandante dell'autoproclamato esercito nazionale libico, nell’offensiva militare per assumere il controllo del paese. (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog