Magazine Tecnologia

Linux Day a Macomer

Creato il 27 ottobre 2017 da Alessandro Ligas @TTecnologico

Nessun testo alternativo automatico disponibile.Sabato 28 ottobre 2017 in tutta Italia e anche a Macomer, presso il Centro di Servizi Culturali UNLA, sarà organizzato il Linux Day, la principale manifestazione italiana dedicata a Linux, al software libero, alla cultura aperta ed alla condivisione: decine di eventi in tutta Italia, centinaia di volontari coinvolti e migliaia di visitatori per celebrare insieme la libertà digitale!

Per il quarto anno consecutivo il GULMh (Gruppo Utenti Linux MargHine – www.gulmh.it) con la collaborazione del Centro di Servizi Culturali UNLA aderisce all’iniziativa, organizzando il Linux Day a Macomer. Il nostro gruppo, costituitosi come associazione di promozione sociale, è composto da volontari appassionati di tecnologia e dell’informatica libera che svolgono attività di divulgazione, informazione e supporto tecnico.

Linux, o più precisamente GNU/Linux, è un sistema operativo, ovvero quell’insieme di programmi essenziali per far funzionare il computer e farci qualcosa di utile o divertente. E’ una alternativa a Windows e a MacOS, e può essere installato al loro posto (o insieme, sullo stesso computer). Più in generale Linux è il primo rappresentante del software cosiddetto “libero” (“Free Software”, in inglese). (www.linux.it)

Il software libero è un software pubblicato sotto i termini di una licenza libera (la GNU Public License ,”GPL“), ovvero che ne incoraggia l’utilizzo, lo studio, la modifica e la redistribuzione; diretta conseguenza è la trasparenza del suo funzionamento e la totale libertà di utilizzo e la condivisione con tutta la comunità delle migliorie apportate.

La partecipazione a tutti i Linux Day è libera è gratuita.

L’edizione 2017 del Linux Day è dedicata alla privacy e alla riservatezza individuale:

  • Segnalare le buone pratiche per la tutela dei dati personali e sensibili,

  • Avere cognizione dei rischi a cui si va incontro durante la navigazione su internet,

  • Utilizzare consapevolmente i social media, presenti diffusamente nella vita quotidiana, per evitare comportamenti potenzialmente pericolosi. Quanto più aumentano le competenze digitali tanto più aumentano le capacità di difendersi dai pericoli collegati. Il vero obiettivo è fornire specifici strumenti ai ragazzi in età scolare.

La mattina, dalle 9.00 fino alle 13, sarà dedicataesclusivamente alle scuole. Ospiteremocinque classiselezionate da cinque istituti scolastici differenti. Il percorso prevede un primo intervento, comune a tutte le classi, dedicato all’analisi della natura dei sistemi operativi liberi. Successivamente ogni singola classe inizierà un percorso didattico suddiviso in cinque fasi che prevedono i seguenti argomenti:

  • Telegram insegna;

  • Pensiero computazionale: perché è utile la logica?;

  • Internet è pericoloso: Impariamo a navigare in totale sicurezza;

  • Diventiamo artigiani digitali con la Stampa 3D;

  • So.Di.Linux: Il sistema operativo per le scuole.

Il pomeriggio, a partire dalle 15, sarà invece possibile assistere liberamente a seminari, destinati alpubblico più vasto. I temi trattati saranno:

  • Privacy e navigazione consapevole;

  • OpenData e OpenGoverment: per una cittadinanza attiva e consapevole;

  • Software Libero=Cittadino Libero.

Alle 16.30 si potrà partecipare al workshop dedicato ai linguaggi di programmazione C++ e Python.

Negli spazi appositamente allestiti , inoltre, si potranno provare liberamente sistemi operativi Linux sarà possibile anche installarli sul proprio PC con il supporto del nostro staff, inoltre si potrà visitare un tavolo dimostrativo destinato alle tecnologie basate sull’elettronica libera esarà possibile testare i suoi innumerevoli utilizzi, dalla modellazione e stampa 3Dalla robotica

Annunci

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :