Magazine Arte

Lo stupore e la bellezza i vincitori della call

Da Csfadams @csfadams

Sono stati selezionati in 41 i selezionati a questa mostra fotografica.

Irene Altamura studentessa del corso base breve ha partecipato con una fotografia fatta durante gli esercizi tecnici

Piume. Per ricordarmi che a volte anche la tenue bellezza di un volo può generare ombre scure. Lo stupore e la bellezza i vincitori della call C'è qualcosa nell'arte, come nella natura, del resto, che ci rassicura e qualcosa che invece ci tormenta, ci turba.
Ci rassicura un prato verde pieno di fiori, un cielo azzurro senza nuvole.
Ci turba l'immobilità di un lago, la violenza di una tempesta.
Ci placa la bellezza di una statua greca, la bellezza di Fidia, la Venere di Milo.
Ci sgomenta il Monaco di Friedrich, solo dinanzi all'immensità del mare. Due sentimenti eterni in perenne lotta.
La ricerca dell'ordine e il fascino del caos.
Dentro questa lotta abita l'uomo, e ci siamo noi, tutti.
Ordine e disordine.
Cerchiamo regole, forme, canoni, ma non cogliamo mai il reale funzionamento del mondo.
La vera forma di tutto ciò che è fuori di noi, come di tutto ciò che è dentro di noi, è per gli uomini un vero mistero.
L'incapacità di risolvere questo mistero ci terrorizza, ci costringe a oscillare tra la ricerca di un'armonia impossibile e l'abbandono al caos.
Ma quando ci accorgiamo del divario che c'è tra noi e il mondo, tra noi e noi, tra noi e Dio, allora scopriamo che possiamo ancora provare stupore, che possiamo gettare uno sguardo intorno a noi, come se fossimo davvero capaci di vedere per la prima volta.
Allora, solo allora forse, avremo incontrato la bellezza.

Il nostro mondo non morirà per mancanza di meraviglia, ma unicamente per la mancanza del desiderio di meravigliarsi.
(GK Chesterton)

Io continuo a stupirmi. È la sola cosa che mi renda la vita degna di essere vissuta.
(Oscar Wilde)

La meraviglia è propria della natura del filosofo; e la filosofia non si origina altro che dallo stupore.
(Platone)

Gabriele Agostini.

I VINCITORI EX AEQUO RISULTANO

JESSICA BARRESI

Di cui abbiamo preso solo una delle fotografie del suo progetto che quest'anno ha frequentato il corso di teoria e tecniche dell'autoritratto

OH, I SEE! !
Mi guardo, da quel prezioso punto di vista dal quale nessun altro potrà mai osservarmi, e a questo
punto del mio percorso non credo esista una maniera più azzeccata per definire la bellezza.!
Vedo confusione, vedo apatia, vedo puro abbandono in contraddizione con una scala che punta
verso l'alto.!
Un istante dopo vedo movimento, lotta, per emergere dall'immobilismo e rituffarmi nella vita.!
Vedo il coraggio di riaprire gli occhi e guardare il mondo da nuove prospettive, o semplicemente
con una mente più dinamica e uno sguardo più generoso.!
Vedo... e capisco.!
Capisco perché "la bellezza sta negli occhi di chi guarda" e ne afferro il senso più profondo quando
mi guardo muovermi liberamente in un fotogramma, mentre riprendo forma immersa nella luce e
mi sorprendo a pensare che non ci sia nulla di più bello.

Lo stupore e la bellezza i vincitori della call

Matteo Dallabella che quest'anno ha frequentato il corso avanzato di fotografia ed il corso di ritratto

Arms of freedom

La bellezza della spensieratezza e della libertà di due bambini che giocano nella natura; un gesto, quello delle braccia aperte, di respiro, che rende l'aria leggera tanto che si potrebbe volare insieme a loro. -Due bambini che giocano a Villa Torlonia, Roma.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog