Magazine Consigli Utili

LOVEPEDIA, il miglior sito per trovare l’altra metà dell’amore

Da Marianocervone @marianocervone

Non possiamo negarlo. Viviamo in un mondo in cui si installano addirittura paratesta per proteggere i cittadini che camminano sempre più a capo chino con occhi fissi sul display del proprio smartphone. Messaggi, social, email, instagram. C’è tutto un marketplace di app che ci tiene sempre più con lo sguardo basso, alimentando questo perenne bisogno dell’altrove.

Cambia il mondo e cambia dunque il modo di relazionarsi agli altri. Persino quelle che a Napoli vengono definite “postegge”, il fermare una ragazza per strada, in questo mondo si fanno virtuali: poke, cuoricini, like o qualsiasi altra cosa possa attrarre l’attenzione telematica della persona che ci piace. Alzi la mano chi almeno una volta non si è mai iscritto ad una chat di incontri. Dai social ai siti di genere, sono tantissimi ormai le piattaforme, diventate vere e proprie applicazioni, che consentono di iscriversi, compilare una breve scheda descrittiva, e gettarsi nel marasma virtuale dei tanti single che cercano l’altra metà della mela.

Speed dating, tariffari, iscrizioni a pagamento, archivi infiniti da sfogliare. C’è tutto un mercato che ruota intorno a chi spera nel vero amore o chi semplicemente cerca compagnia per una notte, con tariffe più o meno abbordabili, e spesso i medesimi risultati. Per fortuna, per chi non vuole rinunciare al sogno, senza andare incontro ad un salasso, ci sono siti web e piattaforme completamente gratuite al 100%.

Tra questi c’è Lovepedia, sito di incontri completamente gratuito, eletto tra l’altro miglior sito dell’anno per ben quattro volte di seguito dal 2012 al 2016.

Sono quasi due milioni gli utenti che si sono registrati in questo esercito dell’amore e della passione, e che trovano ogni giorno il brivido del corteggiamento, il fascino del mistero, il piacere della conquista.

L’home page è chiara, pulita, con un aggiornamento costante degli ultimi annunci nella parte bassa, e i pulsanti di registrazione per chi vuole provare ad aprire un profilo. Sì, perché forse anche questo non è da sottovalutare: la discrezione, e solo chi è già iscritto (e naturalmente loggato) è in grado di aprire le schede e le immagini di tutti gli altri utenti.

Relazioni durature, relazioni occasionali, semplice amicizia o quattro chiacchiere on-line. Sono tanti e disparati i motivi per cui iscriversi a Lovepedia, così come diverse le età di coloro che l’hanno già fatto: dai 18 ai 99 anni, recita uno slogan nella pagina, a dimostrazione che tutti indistintamente dagli anni, dall’estrazione, dalla formazione o provenienza vogliamo soltanto abbattere il muro della solitudine e trovare anche in un semplice dialogo qualcuno che ci apprezza e capisce.

Il sito indica chiaramente il numero di persone on-line, che si aggira mediamente intorno ai 3000.

È possibile loggarsi attraverso facebook o attraverso il proprio account Google, oppure scegliere una registrazione da zero, completando l’anagrafica con i propri dati ed un indirizzo di posta elettronica valido.

Tutto nasce da una serie di domande, che si trasforma via via in conversazione, che si trasforma parola dopo parola in interessi comuni, fino a diventare feeling, attrazione mentale prima ancora che fisica.

Sono tanti i filtri che è possibile applicare al proprio criterio di ricerca, avvicinandosi con maggior precisione alla tipologia di persona che si desidera o ai requisiti cui vorremmo che corrispondesse. Un consiglio? Non applicateli. Perché se cercate un sentimento vero, può trovarsi ovunque, può nascondersi dietro qualsiasi volto, in qualsiasi persona, sotto qualsiasi cielo. Perché l’amore è così, quando meno te lo aspetti ti sorprende, fa crollare le tue certezze, ti far rimettere in gioco fino a rivalutare te stesso e farti guardare il mondo con occhi nuovi.

Lasciatevi andare al brivido di leggere con ansia un messaggio off-line, dalla smania di quell’appuntamento virtuale che diventa rituale quotidiano e preliminare prima di incontrarsi. Lasciatevi andare a quel gioco, a quella spontaneità che vi faranno sentire un po’ come Meg Ryan e Tom Hanks in C’è posta per te, come in una commedia romantica.

Sono tante le coppie oggi nate attraverso il web, piazza virtuale in cui ognuno è libero di passeggiare in qualsiasi momento della giornata. Perché on-line, diciamolo, protetti dallo schermo, ci sentiamo più liberi, meno esposti e vulnerabili, più misteriosi e, a volte, anche un po’ più sensuali e disinibiti.

È per questo motivo che siti come questo, possono aiutare i timidi a superare la propria difficoltà di aprirsi all’altro, a superare le proprie paure e le proprie insicurezze, a mostrarsi sotto una luce completamente nuova, diversa. Ma non strafate, non fingete di essere chi non siete davvero, non gonfiate la vostra vita o le vostre esperienze come un curriculum finto da arricchire a tutti i costi.

Molti tentano maldestramente di barare, fingendo di avere capacità o conoscenze che in realtà non posseggono o, peggio, ritoccando le proprie foto per somigliare a modelli di riviste patinate. Niente di più sbagliato. Perché non si deve mai aver paura di essere se stessi.

Mostratevi con onestà e spontaneità, scegliete di essere semplicemente voi stessi, senza orpelli, senza trucchi, senza inganni. Allontanatevi mentalmente dal vostro mondo dal vostro modo di pensare, e avvicinatevi semplicemente alla persona che vorreste essere davvero. Siate sicuri, ma non spocchiosi, siate simpatici, ma non piacioni, siate divertenti ma non caricaturali. E soprattutto ricordate che si tratta essenzialmente di un gioco e di una opportunità. Opportunità di conoscere la persona giusta o semplicemente di far entrare nella vostra vita persone che possono ulteriormente arricchirla con le loro esperienze, con il loro carisma, con le loro emozioni.  

In un suo celebre passo del suo romanzo, L’eredità di Eszter,  lo scrittore ungherese, Sándor Márai, ha detto: «Due persone non possono incontrarsi neanche un giorno, prima di quando saranno mature per il loro incontro». Forse anche per voi è così, probabilmente siete già maturi e pronti, ma dovete trovare in voi stesso il coraggio e gridare al mondo che siete pronti. 

Superate gli schemi mentali, andate oltre voi stessi, il pregiudizio dell’immagine, e provate per un momento ad aprirvi alla possibilità concreta di amare ed essere amati. Perché grazie a LOVEPEDIA i vostri sogni d’amore potrebbero diventare realtà.

Annunci

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog