Magazine Tecnologia

Lucca Comics & Games 2017: andata e ritorno, consigli di un sopravvissuto

Creato il 30 ottobre 2017 da Lightman

Lucca è quasi pronta ad aprire le sue porte ad orde di appassionati provenienti da tutta Italia e non solo. Ecco quindi un po' di consigli su come superare indenni (o quasi) i cinque giorni della fiera!
Vi invitiamo ovviamente a passare a trovarci al Padiglione Everyeye.it in Piazza San Donato: dall'1 al 5 novembre, la redazione sarà in trasferta a Lucca e per l'occasione proporrà tante attività quotidiane, tornei ed eventi speciali!

Equipaggiamento

" Viaggiamo leggeri, si va a caccia di orchi!" Questa frase di Aragorn descrive perfettamente come attrezzarsi per la fiera. Sono assolutamente necessarie delle scarpe comode: camminerete tantissimo e passerete quasi tutta la giornata in piedi, quindi scegliete una base d'appoggio... adeguata! Vestitevi a strati: alcuni padiglioni risentono di un inconfondibile effetto stalla. All'esterno invece, soprattutto di sera, qualcosa di più pesante può fare comodo, soprattutto se decidete di partecipare agli eventi serali. Per proteggervi dalla pioggia (ospite fisso e indesiderato quasi tutti gli anni) consiglio una giacca con cappuccio, che è più comoda di un ombrello, e non rischiate di perderla! Anche gli zaini capienti posso esservi utili per non spaccarvi le braccia con le buste degli acquisti. Non risparmiate sulla capienza, non capita di lasciarli vuoti a Lucca. Ah già, per gli orchi: scappate che è meglio, picchiano duro se li incontrate!

La coda

Non temete: che sia per prendere i biglietti, per entrare in un padiglione, per una sessione di autografi o semplicemente per andare in bagno, la coda sarà una presenza costante nei vostri giorni fieristici. Mettetevi l'anima in pace: vi capiterà di farne in abbondanza, portate pazienza... non c'è modo di evitarle. Gestite questo tempo per studiare le vostre prossime tappe in giro per Lucca o leggete qualcosa dei fumetti/libri che avrete acquistato.

O, semplicemente, attaccate bottone con i vostri compagni di sventura: se siete lì è per lo stesso motivo, quindi argomenti di discussione non vi mancheranno. Vi posso assicurare che è un ottimo modo per passare il tempo e forse trovare qualche nuovo amico.

Punti di ritrovo

Un'altra certezza di Lucca, dopo la coda, è il fatto che vi perderete. A meno che non decidiate di muovervi in cordata, prima o poi, volenti o nolenti, vi allontanerete dai vostri compagni. Il consiglio è quello di darvi un punto di ritrovo in caso di smarrimento, anche perché capita spesso che le infrastrutture telefoniche collassino nei giorni di fiera, quindi diverrà impossibile contattare i vostri amici con mezzi tecnologici. Se invece avete deciso un punto di ritrovo e un'ora non avrete problemi e non sarete costretti a chiedere aiuto a Liam Neeson!

Acquisti

Tutti quelli che mi hanno detto " tanto al Lucca Comics quest'anno non devo comprare nulla" solitamente sono usciti dalla fiera che somigliavano ai cosplayer di un banta. Il consiglio è di non comprare subito d'impulso: controllate gli stand, può essere che anche solo due metri più in là la stessa cosa costi la metà. È chiaro che se vedete qualcosa che è palesemente un affare vi conviene prenderlo subito, la persona dopo di voi in fila potrebbe non avere le vostre stesse remore! Un altro suggerimento è quello di fissare un tetto di spesa e tenervi sempre qualche contante nel portafoglio: potrebbe capitare che le macchinette per i pagamenti elettronici non funzionino (si veda il collasso delle reti telefoniche e wireless descritto prima).

Dimostrazioni ed eventi

Soprattutto nel padiglione Games avrete modo di provare tantissimi giochi da tavolo e Gdr. Purtroppo non ci sono posti infiniti: alcuni stand prendono le prenotazioni, altri no, quindi molto probabilmente dovrete aspettare che si liberi un tavolo prima di testare il gioco. Anche lì portate pazienza. Abbiate anche un occhio di riguardo per i dimostratori, ve lo diciamo per esperienza personale: dopo ore e giorni di sessioni dimostrative il rischio di fare errori è alto, quindi non siate troppo critici e polemici con loro.

Se invece siete in coda per testare un videogioco, non gestite la postazione a vostro uso e consumo: anche altri vorrebbe provare, quindi non state lì fissi per delle ore... Per gli eventi invece è meglio raggiungere la location con un buon margine di anticipo; solitamente si tratte di luoghi con una capacità di accoglienza non infinita, quindi vige la regola: chi primo arriva, meglio alloggia.

Biglietti

La cosa migliore è quella di prendere i biglietti su internet e farveli mandare via posta, ma se state leggendo questo articolo, sicuramente è troppo tardi. Quindi l'unica cosa che potete fare è farvi l'ennesima coda, ma purtroppo non basta! Infatti qualsiasi abbonamento voi abbiate, ogni dì dovrete rifare la coda in biglietteria per prendere il braccialetto del giorno. Per accedere ai padiglioni dovrete mostrare biglietto e braccialetto del giorno, quindi recuperate assolutamente un porta badge: almeno non dovrete sempre cercare il biglietto quando accedete agli stand.

Come raggiungere la fiera e dove pernottare

La scelta del mezzo per raggiungere la città varia a seconda del luogo dove partite. A pochi metri dalla fiera vi è la stazione del treno: questo mezzo è comodo perché permette di rilassarsi durante il viaggio, ma vi limita negli acquisti. Infatti dovrete essere in grado di portarvi appresso tutto quello che comprerete.
La macchina invece non mette limite alla vostra smania di spendere soldi, almeno fino a un certo punto! Di contro c'è il problema di trovare parcheggio, soprattutto se lo volete gratis. Fate molta attenzione a dove lasciate l'auto, in quei giorni la municipale non perdona.

Per dormire a Lucca invece dovete tenere conto che la settimana dei Comics è alta stagione, quindi i prezzi sono decisamente alti sia in ostello che in albergo, e soprattutto vi conviene prenotare con larghissimo anticipo. L'ostello, per esempio, viene prenotato da un anno all'altro. Se invece non avete problemi di spostamento potete cercare nei paesi limitrofi: lì i prezzi sono più abbordabili e si trova quasi sempre posto, anche all'ultimo.
Potete anche optare per il camper, informatevi sulle piazzole di sosta con largo anticipo.

Lucca

Non pensate solo a giochi o fumetti: Lucca è anche e soprattutto una città di storia ed arte, una delle poche al mondo ad avere un sistema fortificato " moderno" perfettamente integro. Inoltre è una delle città della Via Francigena, quindi le chiese da visitare non mancano: la cattedrale di S. Martino con al suo interno uno dei pochissimi crocefissi con un Cristo vestito; la basilica di S. Frediano con l'imponente mosaico della facciata e le colonne delle navate tutte diverse (recuperate dallo spoglio dell'anfiteatro romano); la chiesa di S. Michele in Foro, con la sua facciata adorna delle teste di alcuni personaggi di spicco del XIX secolo.

Altro punto di interesse è la torre Guinigi, sormontata dal famoso albero. Insomma, di opere d'arte c'è solo l'imbarazzo della scelta, quindi trovate anche il tempo di guardare il resto della città e di non soffermarvi solo sugli stand. Lucca è bellissima e merita anche di essere apprezzata dal punto di vista artistico e culturale: i sagrati delle chiese non sono solo un luogo di sosta dopo le visite dei padiglioni!
Bene, se siete arrivati fin qui vi meritate il consiglio più importante: Divertitevi!
Lucca Comics & Games è un luogo magico e, per citare un vecchio slogan, è l'isola che non c'è, il luogo in cui ritrovare il nostro " fanciullino" almeno per qualche giorno. Quando arrivate, lasciate tutti i problemi e le preoccupazioni in uno dei fossi che costeggiano le mura. Per tutti i giorni che riuscirete a dedicare alla fiera sarete a cuor leggero e sereni, e anche quando sarete in qualche coda non preoccupatevi, potrebbe andare peggio: potrebbe piovere!
Buon Lucca Comics & Games a tutti e come recita il motto di quest'anno: siate eroi!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :