Magazine Cultura

“Lugo come Parigi” di ENRICO FRANCESCHINI

Creato il 30 settembre 2019 da Caffeletterariolugo

“Lugo come Parigi”  di ENRICO FRANCESCHINI Enrico Franceschini è stato ospite del Caffè Letterario di Lugo giovedì 26 settembre 2019 per presentare il suo libro "Bassa marea” edito da Rizzoli.
Già stato a Lugo? Sì. E no. Nel senso che ci sono passato molte volte ma non mi ero mai fermato. Questa parolina di appena quattro lettere, quasi un nome di battesimo con l'articolo, l'Ugo, appartiene ai miei più remoti ricordi: Lugo Medicina Bagnacavallo, tutti termini un po' strani per una città, riassumevano come una filastrocca l'itinerario per raggiungere la Riviera romagnola da Bologna sulla via San Vitale, in alternativa alla via Emilia, prima dell'apertura dell'autostrada A14 verso il mare. Un viaggio lungo e avventuroso come un'odissea, nelle mie memorie d'infanzia, sulla Millecento del babbo, con sosta a Ravenna per raffreddare il motore, sgranchire le gambe e rifocillarsi con un toast, prima della tappa finale sull'Adriatico fino a Milano Marittima, dove si arrivava spossati, al punto che il papà portava mia sorella in casa addormentata fra le sue braccia. Ma a Lugo, appunto, non ci fermavamo. E la vita non mi ci ha riportato più, neanche di passaggio, fino al Caffè Letterario del mio romanzo "Bassa marea". Così, dopo la presentazione del libro, dall'Hotel Ala d'Oro mi accompagnano finalmente in piazza. E lì rimango allibito da tanta bellezza: mai avevo visto, in Italia o nei miei tanti anni in giro per il mondo, una piazza simile. Mai? Davvero mai? Un sottile senso di deja vu mi suggeriva che c'era stato un precedente ma non riuscivo a metterlo a fuoco. Solo quando da Lugo me n'ero già andato, mi è venuto in mente: quel quadrilatero chiuso dai portici l'avevo già ammirato altrove, a Parigi. In Place des Vosges, per me la piazza più bella della Ville Lumière. Con una differenza, ora che posso fare il confronto: è più bella, tra le due, la piazza di Lugo. “Lugo come Parigi”  di ENRICO FRANCESCHINI

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog