Magazine Società

“Luinitaly” verso Expo 2015: dal 28 marzo fino ad ottobre Luino promuove prodotti locali tra cultura, musica e arte

Creato il 24 marzo 2015 da Stivalepensante @StivalePensante

E’ stata presentata, nella sala consiliare del Comune di Luino, la manifestazione “Luinitaly”, che accompagnerà la cittadina lacustre durante Expo 2015 di Milano. Dal 28 marzo, fino al 31 ottobre, ogni ultimo sabato del mese, il Centro Storico di Luino si trasformerà: sarà teatro, infatti, di numerosi eventi che avranno come fil rouge la valorizzazione del territorio e dei prodotti locali, l’arte e la musica. Inoltre, non mancheranno iniziative che coinvolgeranno i più piccini, con workshop e laboratori, e la musica guiderà i turisti ed i luinesi nel percorrere piacevoli passeggiati lungo il mercatino di via Felice Cavallotti. Interessanti, culturalmente parlando, anche le gite organizzate dal CAI. Domenica mattina, invece, verrà inaugurata la pista ciclabile, con il taglio del nastro previsto in piazza Marconi. Ad annunciarlo il sindaco Andrea Pellicini.

La presentazione di Luitaly di oggi pomeriggio

La presentazione di Luitaly di oggi pomeriggio

“Luinitaly”, il filo conduttore che collega tutti gli eventi. A partire dal prossimo 28 marzo, tutti gli ultimi sabati del mese fino al 31 ottobre, Luino ed il suo centro storico prenderanno vita con una serie di iniziative volte a valorizzare i prodotti locali e l’arte. Da piazza Libertà a via Cavallotti, passando per le vie del centro, le bancarelle con i prodotti tipici della zona verranno esposte insieme a spazi dedicati all’arte, grazie alla presenza di artisti e tutti coloro che, di volta in volta, vorranno proporre la propria arte alla cittadinanza. L’intera manifestazione ha il patrocinio del Padiglione Italia di Expo 2015 e ha visto coinvolti nella realizzazione dell’evento il Comune di Luino, il GAL (Gruppo Azione Locale), la Pro Loco di Luino, l’ASCOM, la Comunità Montana Valli del Luinese e “Gli Amici della Cavallotti”. Se il GAL ha finanziato “Luinitaly” per circa 3 mila euro, il Comune di Luino ha stanziato circa 1500 €.

Il programma del primo appuntamento, fissato per sabato prossimo, 28 marzo. La giornata di sabato, 28 marzo, inizierà a partire dalle ore 10, quando le vie del centro storico ospiteranno circa quindi produttori locali che daranno vita ad un mercatino di prodotti tipici locali. Saranno presenti, alcuni ancora da confermare, banchetti con i produttori del nostro territorio che faranno assaporare e venderanno la Formaggella del Luinese, il miele, i salamini di capra, le pesche di Monate, gli asparagi di Cantello, prodotti a base di castagne, vini varesini ed, infine, piante acidofile come le rinomate camelie. A partire dalle 14.30, invece, i bambini delle scuole primarie sfileranno per le vie del centro fino a giungere in piazza Libertà, con “Pierino al Mercato di Luino”, tema molto caro e descritto da Piero Chiara. Nel pomeriggio, dopo aver partecipato ad alcuni laboratori creativi si potrà seguire il Gruppo Folk della Valle Cannobina che proporrà arti e mestieri di una volta, sempre in piazza Libertà. Se dalle ore 17, il CAI organizza un’escursione per le vie cittadine e non solo, attraverso “i luoghi di Piero Chiara”, a partire dalle ore 18 in via Felice Cavallotti, invece, si esibirà Giò DeSfàa (per saperne di più sull’evento cliccare qui).

I numerosi interventi dei partecipanti. “Sarà un weekend molto importante per la nostra città – spiega il sindaco di Luino, Andrea Pellicini -. Inizieremo un percorso che legherà Luino ed il nostro territorio ad Expo. Per noi ‘Luinitaly’ sarà un motivo d’orgoglio, sarà un’occasione unica per dimostrare che la nostra terra non ha soltanto laghi e monti bellissimi, ma anche una tradizione importante nei prodotti tipici. Finora sono una quindici i produttori locali che parteciperanno, ma contiamo di aumentare il numero. Anche le scuole, che saranno coinvolte – continua Pellicini -, avranno una parte importante, in quanto il messaggio di Expo si rivolge soprattutto alle future generazioni. L’obiettivo è quello di sfruttare Expo per una crescita non solo economica, ma culturale della nostra comunità”. Numerosi, poi, gli interventi di presentazione a “Luinitaly”, anche in lingua diversa, con l’assessore Castelli che si è espresso in francese ed inglese, l’assessore Miglio in tedesco e lo studente Xu Shengqing che ha presentato “Luintaly” in cinese.

La collaborazione e la rete tra “Luinitaly” ed il “Monate Street Food”. Anche il vice-sindaco di Luino, nonché presidente del GAL, Alessandro Casali, ha espresso la sua soddisfazione per l’evento e ha parlato del legame tra Luino e Travedona Monate (ndr, in sala era presente un consigliere di Travedona, Gianpietro Schiffo). A Travedona verrà organizzerato il “Monate Street Food”, sempre in occasione di Expo: anche il progetto “Monate Street Food” si “sviluppa sul tema principale del cibo, più correttamente del cibo locale di qualità utilizzando prodotti del luogo, nel limite della fattibilità a Km 0, con la consulenza di Slow Food Varese. Si svolgeranno in contemporanea eventi musicali, culturali e dedicati ai bambini ogni prima domenica del mese”.

Gli altri appuntamenti di Luintaly, fino al 31 ottobre 2015, e le gite organizzate dal CAI: “Promozione e conoscenza del territorio”. All’interno della manifestazione di “Luinitaly” il CAI di Luino, insieme agli altri enti proposti e al Comune, organizzerà il progetto “Promozione e conoscenza del Territorio”. Si tratta di un pacchetto di otto gite guidate da storici, letterati locali ed esperti del CAI Luino che porteranno i luinesi ed i turisti ad “assaporare il paesaggio, fruire del bel gusto architettonico del ’900 e scoprire lo scrigno culturale della città e dei suoi illustri personaggi”. Le escursioni saranno tutte organizzate in concomitanza proprio con “Luinitaly”. Come detto prima sabato 28 marzo ci sarà la “gita” “Di strada in strada, la vita. Frequentazioni luinesi di Piero Chiara”. Sabato 25 aprile sarà la volta della scoperta delle “Chiese di Luino: S. Pietro in Campagna, Santuario del Carmine, S. Giuseppe”. Il 30 maggio, invece, verranno visitate le “Grandi residenze di Luino: Ville Menotti”. Il 27 giugno verrà effettuata una “Passeggiata serale: Colmegna e dintorni”. Il 25 luglio “Incontro al crepuscolo con Vittorio Sereni”, il 29 agosto “Turismo e trasporti sui laghi Prealpini nella ‘belle epoque’”. Sabato 26 settembre ci sarà “Escursione serale: Luino Medievale”, mentre l’ultima gita organizzata dal CAI, il 31 ottobre, sarà a tema “Il lago che rapisce uomini e barche”. Tutte le gite saranno tradotte simultaneamente sia in tedesco che in inglese per i turisti stranieri.

Per qualsiasi ulteriore informazioni contattare lo IAT di Luino, in via della Vittoria 1, chiamare il numero 0332-530019 oppure scrivere alla mail [email protected]. Per le escursioni-gite con il CAI Luino, invece, contattare il numero 0332-511101 oppure scrivere alla mail [email protected].

Per approfondire:

Luino si prepara ad Expo 2015: “Luinitaly”, una grande mostra internazionale per valorizzare i prodotti locali

Luino si prepara all’Expo Milano 2015 con “Luinitaly”: il 28 marzo kermesse dedicata alla promozione dei prodotti locali


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog