Magazine Rimedi Naturali

Ma che sapore ha il frutto della longevità? Io ho già assaggiato le bacche di Goji!

Da Weberboristeria

Dopo un’estate sotto la pioggia eccomi con una novità: ho appena assaggiato le bacche di Goji.
Sì, ero curiosa perché si chiama il frutto della longevità – e chi non vorrebbe averne un morso?
aessere.goji.baccheQuesto frutto del Tibet ha un’altissima concentrazione di antiossidanti, carotenoidi, sali minerali, aminoacidi, proteine e vitamine. Infatti, questo “superfrutto” si pone all’attenzione soprattutto per la propria capacità di contrastare i radicali liberi: a questo riguardo è ormai accertato come il consumo medio giornaliero dovrebbe prevedere almeno 5000 unità ORAC (Oxygen Radicals Absorbance Capacity - acronimo di Capacità di Assorbimento dei Radicali dell’Ossigeno) per garantire all’organismo le giuste quantità di sostanze antiossidanti.
Il GOJI riesce a soddisfare questo fabbisogno con poco più di 20 gr delle sue bacche essiccate.

E il sapore? E’ buonissimo. Un misto tra uva secca, datteri e rosa canina. Li adoro <3"><3"><3"><3

Se vuoi assaggiarle anche tu, puoi ordinare on line le bacche di Goji da Weberboristeria.it ora con lo sconto speciale!


Tagged: antiossidanti naturali, bacche di goji, frutti esotici, goji, novità, tibet

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog