Magazine Talenti

Mandala per me

Da Giannizzera
Mandala per me


Cari lettori,  ho avuto un po di assenza, è stato un periodo un po nero in famiglia e la voglia e il tempo per stare al pc non c'erano.

La voglia di scrivere mi è tornata ora, guardando il mandala nella foto sopra, ho il desiderio di condividere questa esperienza, quale miglior metodo del blogsfera. 
Il mio percorso con i mandala è iniziato da poco, grazie a Valentina di Naturalmentamente che vedendo le sue opere e con le sue parole mi ha fatto trovare la mia strada, grazie anche ad un percorso personale che sto facendo frequentando  Il cerchio di Donne di un associazione locale, e grazie a tante altre esperienze che sto vivendo da 1 anno a questa parte o forse anche prima, sto  riscoprendo qualcosa di me, qualcosa che da tempo era assopito, e che è venuto forse il tempo di liberare.

Per chi non sapesse cosa sono i mandala, una breve descrizione, sono disegni circolari in cui tutte le linee confluiscono verso il centro. Servono per rappresentare un micro-universo, o il nostro essere, sono molto usati nel buddismo e nel induismo, bellissimi sono i mandala disegnati dai monaci con le sabbie colorate, tipo questo.


Mandala per me

Ora si trovano in commercio molti album e disegni da colorare sui mandala pensati proprio per gli adulti e anche altri per i bambini.

Questo mandala l'ho fatto qualche giorno fa, era un momento stressante, mi sono seduta ed ho iniziato a  disegnare con mia figlia, non avevo con me i miei album da colorare, così ho pensato perchè non ne creo uno da zero io? E così è stato, e ne sono davvero orgogliosa. 

Mia figlia presa anche lei dall'entusiasmo di copiarmi ne ha fatto uno anche lei, e che dire complimenti anche anche a lei.
Mandala per me


Ora questi due mandala sono attaccati davanti a me in ufficio sul separè della mia scrivania, così ogni volta che alzo lo sguardo li vedo e sorrido.Mi sono accorta guardandolo che mi da tranquillità, leggerezza e dico: "caspista!, Questo l'ho fatto io!" E l'autostima sale. Ogni volta che lo guardo ne vedo una sfumatura diversa, un significato diverso.Quindi forse dopotutto, quello che dicono che colorare i mandala faccia bene forse è vero, che dopotutto colorare non è solo per bambini, che effettivamente ci fa star bene nel mentre e nel dopo.

Provare per credere, piccolo consiglio, mentre colorate lasciatevi guidare da voi stessi, sui colori forme ecc, senza giudizio, ascoltate quello che viene.

Il bello dei mandala che non ci sono schemi, non ci sono regole. Si segue solo noi stessi nel colorarli.Ho notato come siano proprio le emozioni inconsce a guidarmi nel voler colorare o non, nel aver rifiuto per un colore o un altro, se si sta in ascolto senza giudizi tutto arriva. Suona strano, molto strano, io che sono molto razionale in tutto, mi sto aprendo all'irrazionale, all'ascolto del nostro essere, prendendo senza cercare di capire. (cioè mica tanto, io cerco sempre di capire ;-) )

Anche il fatto di aver portato il mio mandala in ufficio ora che ci penso, non è stato mica programmato è successo e basta, quel disegno l'ho fatto una sera a casa di mia suocera e poi l'ho messo in borsa. Il giorno dopo in ufficio ho trovato il disegno insieme a quello di mia figlia e allora mi è sembrato perfetto attaccare il mio ed il suo nel mio angolo disegni dei bambini. E devo dire che l'idea è azzeccatissima, ogni volta che lo guardo mi sento soddisfatta. 

Avevo questa voglia incredibile di condividere con voi questa sensazione.

Su Instagram @semplicementeoggi trovate gli altri mandala che mi stanno accompagnando


I mandala sono anche un ottimo sfogo per i bambini, disegnare senza schemi prefissati, associare i colori secondo l'emozioni, invece che secondo schemi prefissati, il sole Giallo, il mare blu il prato verde ... li renderà più liberi, indipendenti e sereni;-)

A prestoErica

 
Mandala per me

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine