Magazine Arte

mare scritto mare dipinto

Creato il 01 maggio 2011 da Rames.gaiba @GaibaRames

mare scritto mare dipintoSpiaggia, 1926 - Filippo de Pisis
Mare
di: Giovanni Pascoli
da: Myricae (raccolta di poesie, pubblicata in successive edizioni tra il 1891 e il 1911)
M'affaccio alla finestra, e vedo il mare:
vanno le stelle, tremolando l'onde.
Vedo stelle passare, onde passare:
un guizzo chiama, un palpito risponde.
Ecco sospira l'acqua, alita il vento:
sul mare è apparso un bel ponte d'argento.
Ponte gettato sui laghi sereni, 
per chi dunque sei fatto e dove meni?  
mare scritto mare dipintoNatura morta marina, 1941 - olio su tavola, cm 31x53
Filippo de Pisis  (Ferrara 1896 - Milano 1956)


Natura morta marinadi: Filippo de Pisisin Poesie, Roma, Modernissima, 1939Dedica: «al caro grande Marino "ma vieille branche" il vecchio Pippo».Uccelli stanchi rivolano bassisopra un mar taciturnoverde come pratosotto il cielo di perlain un paese di sogno.Vicino e lontanoda questa fruttadai bei colori dell'autunno.Ombre leggere e palpito, come uno sconfinamentodell'ora mitevicino e lontano.-----Filippo de Pisis, pseudonimo di Filippo Tibertelli, è stato un pittore e scrittore, fra i maggiori interpreti della pittura italiana della prima metà del Novecento, arrivato alla pittura dopo aver pubblicato, nel 1916, un volumme di versi "Canti della Croara". 

mare scritto mare dipinto
Natura morta marina, 1929 - olio su cartone telato, cm 50x71 Filippo de Pisis  (Ferrara 1896 - Milano 1956)MART, Rovereto (TN), collezione Giovanardi 


Da: "Sentimento" di Marino Morettiraccolta di «pensieri, poesie, novelline per la giovinezza»E sto sul mare, non su un monte o a valle.Un mare antico, un antico Canalecon le sue arcaiche vele rosse e gialleche di qui fanno, dalla mia dimora,versatile la vista.Folto d'antenne ancorae con alzati ancora rande e fiocchi.Ecco la lampara.più addietro disarmata una tonnara.S'arma un barcone qui sotto i nostri occhi.Non porto troppi pesi sulle spalleper sentirmi più esatto epigrammista.Che è infine un epigramma?Contiene esso più arguzia che livore?più livore che arguzia?o scatta come dardo traditorenella sua brevità di telegramma?o viene da una gammadi frizzi che ti prendono alle spalle?Ma voi scusate, amici e conoscenti,se in questo modo vi ho visti e rivisti:declinando, si è tutti un pò scontenti,sprofondando, si è tutti epigrammisti.

mare scritto mare dipinto
mare scritto mare dipinto
Foto antiche di Casa Moretti e del Poeta, a Cesenatico
mare scritto mare dipinto
Casa Moretti, oggi al n° 1 della omonima via sul portocanaleMarino Moretti è nato a Cesenatico il 18 luglio 1885 e morto sempre a Cesenatico il 6 luglio 1979; è stato uno scrittore, poeta e romanziere italiano. Fu anche autore di opere teatrali. È noto soprattutto come poeta crepuscolare.Sito di Casa Moretti:http://www.casamoretti.it/index.html


mare scritto mare dipinto

L'uomo e il mare
di: Charles Baudelaire
Sempre il mare, uomo libero, amerai!
perché il mare è il tuo specchio; tu contempli
nell'infinito svolgersi dell'onda
l'anima tua, e un abisso è il tuo spirito
non meno amaro. Godi nel tuffarti
in seno alla tua immagine; l'abbracci
con gli occhi e con le braccia, e a volte il cuore
si distrae dal tuo suono al suon di questo
selvaggio ed indomabile lamento.
Discreti e tenebrosi ambedue siete:
uomo, nessuno ha mai sondato il fondo
dei tuoi abissi; nessuno ha conosciuto,
mare, le tue più intime ricchezze,
tanto gelosi siete d'ogni vostro
segreto. Ma da secoli infiniti
senza rimorso né pietà lottate
fra voi, talmente grande è il vostro amore
per la strage e la morte, o lottatori
eterni, o implacabili fratelli!
mare scritto mare dipinto
Aldo Zanetti
Mare al mattino
di: Constantinos Kavafis
dalla raccalta "Sicuro azzardo" (Seguro azar)
Che io mi fermi qui; per un'occhiata alla natura anch'io.
Di un cielo sgombro e del mare al mattino
il blu brillante con la gialla riva; tutto
bello, e tutto in piena luce.
Che io mi fermi qui. E m'illuda di aver visto
(certo che ho visto, in quell'attimo di sosta);
non vittima anche qui dei miei abbagli
dei miei ricordi dei miei fantasmi di lussuria.
mare scritto mare dipinto
Aldo Zanetti
I maridi: Pedro Salinas
Il mare. Un breve schiocco,morte d'adolescenzasulla tiepida rena.Spiaggia.
Il mare. Ambito esatto:lì finisce, qui inizia,qui sono io, lì lei.Assenza.
Il mare. Assalto pianocontro rocce a strapiombo.Scrive una bianca schiumasul dirupo il suo acrostico.Il vento lo decifra.Segreto.
Il mare. Labbra di saleche bacio, e quella gocciache sta vagando, d'altri,su guance senza pianto.Il sale e l'acquanell'amore e nel vento.
Il mare. Le sterpagliebruciate.Un pioppo solo e quieto.Scheletrici levriericercano acqua in un fossosecco.
----De Pisis, filologo della moda
http://trama-e-ordito.blogspot.com/2011/01/de-pisis-filologo-della-moda.html

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazines