Magazine Africa

Maria Ecologia(Brasile) :Roberto Malvezzi (Gogò)

Creato il 14 ottobre 2019 da Marianna06

 

“La presenza del femminile nell'ecologia è ovvia. Non sono così evidenti certe dimensioni che sono davanti agli occhi, ma non possiamo non percepirle.
Lavorando da molti anni sulla questione della terra e dell'acqua, ho realizzato alcuni di questi "truismi nascosti". Uno di questi è la figura di Maria, un archetipo femminile cattolico anche nella dimensione ecologica. Naturalmente, potremmo anche parlare di Yemanja nel mondo delle religioni di origine africana e di Uiara nel mondo indigeno. Io mi sono limitato alla persona di Maria.
Quando sono arrivato a Corumbá per la prima volta e ho visto l'immagine della Madonna del Pantanal, confesso di essere rimasto sorpreso. Quell'immagine di Maria ricoperta di animali e piante mi ha posto di fronte a una nuova dimensione di Maria. La conferma è arrivata quando ho incontrato la Madonna dei tappatori di gomma. Era facile connettersi con la figura di Nostra Signora Aparecida, trovata nel fiume Paraiba; Nostra Signora di Grotas, trovata nel fiume São Francisco; così come la Madonna di Cereo di Nazaret, trovata negli Igarapé di Betlemme. Tre sono gli elementi costanti di questo archetipo: elementi della natura; gente popolare come tappi di gomma, pescatori, indiani, cowboy, ecc .; la figura di Maria. 

(   Testo di Roberto Malvezzi Gogò)

copertura

 

a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog