Magazine Attualità

Mate, l’esoscheltro al servizio dei lavoratori

Creato il 26 giugno 2018 da Retrò Online Magazine @retr_online
Mate, l’esoscheltro al servizio dei lavoratori

Si chiama Mate ed è il primo esoscheletro targato Comau e made in Turin.

La Comau è un'azienda con sede a Grugliasco che è nata nel 1973 come costola tecnologica del gruppo Fiat. Alcuni giorni fa ha presentato un suo nuovo progetto ad Automatica, il salone internazionale per l'Automazione e la Meccatronica che si svolge ogni anno a Monaco di Baviera.

Mate è stato pensato per aiutare i lavoratori che si trovano a compiere gesti ripetitivi e lavori usuranti per le articolazioni della spalla.

Mate, l’esoscheltro al servizio dei lavoratori

L'esoscheletro della Comau assomiglia molto ad una vecchia armatura medioevale, avvolgendo le scapole, il petto e le spalle del lavoratore e senza gravare sulle gambe o sul bacino.

La particolarità di questo prodotto è che non necessita di una batteria o di un motore elettrico, notoriamente soggetti a guasti o a disfunzioni. Esso infatti utilizza una particolare struttura passiva a molle che ne fa un supporto posturale leggero.

Mate, è stato realizzato in collaborazione con ÖSSUR ( un'azienda islandese leader nel settore della bio-ingegneria e quotata al Nasdaq ) e IUVO (azienda spin-off della Scuola Superiore Sant'Anna). Questo modello di esoscheletro permette una riduzione dell'attività muscolare delle spalle fino al 50% . Ciò permetterà agli utilizzatori di compiere le stesse operazioni con minor fatica, aumentando la qualità e la precisione delle operazioni.

Per Comau, questo progetto rappresenta un'opportunità straordinaria per raggiungere un mercato globale. Infatti, secondo l'IFR Federazione internazionale di robotica) il mercato degli esoscheletri è cresciuto di oltre il 60% dal 2015 al 2017. Si stima inoltre che continuerà a crescere, a un tasso annuo del 25% sino al 2020.

I primi modelli, avranno un costo unitario di qualche migliaio di euro e potrebbero entrare a far parte delle catene di montaggio FCA da qui a poco. Il Gruppo Fiat tra l'altro ha già introdotto alcuni esoscheletri nello stabilimento di Melfi per una decina di operai a maggio.

di Tommaso Spezzacatena

Mate, l’esoscheltro al servizio dei lavoratori

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :