Magazine

Mercato azionario, le elezioni si abbattono su Mediaset

Creato il 05 marzo 2018 da Stefanohely

L'effetto elezioni si è abbattuto anche sul mercato azionario, e in special modo sul titolo Mediaset. Il contesto generale è stato caratterizzato da un sentiment negativo, a causa dell'incertezza generata dall'esito delle elezioni politiche 2018. Non si capisce chi e come potrebbe dare un governo stabile al paese. E questo chiaramente si avverte anche sui mercati.

Mercato azionario, le elezioni si abbattono su Mediaset

Tra i vari asset ce n'è uno che in particolar modo ha sofferto questa situazione, ovvero il titolo Mediaset. Nel mercato azionario ha avuto un calo del 6,2%, con un andamento al ribasso durante tutta la giornata, come visto sui migliori broker online affidabili. La società televisiva fondata dal leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ha pagato proprio il deludente risultato dell'ex premier. La sua coalizione nel complesso ha più voti di tutti, ma il Cavaliere ha perso la leadership interna a favore della Lega. Questo spiega il tracollo delle azioni (l'azienda oggi è governata dal figlio di Berlusconi). Quasi sempre infatti le alterne vicende politiche del Cavaliere hanno poi avuto un riflesso sul titolo Mediaset, per una regola non scritta che un Berlusconi debole si traduca in problemi per il Biscione.

Le ripercussioni sul mercato azionario

Se prendiamo il grafico dell'andamento di Mediaset sul mercato azionario, si vede chiaramente che è crollato fin dall'apertura degli scambi. E' infatti scivolato al di sotto di quota 3 euro. chi sa come tracciare supporti e resistenze trading ha visto anche infrangere un livello di supporto interessante. Se analizziamo l'andamento intraday del titolo Mediaset, si può individuare a quota 2,869 euro il livello di minimo raggiunto oggi in Borsa.

Va detto che se Mediaset è andata malissimo, c'è pure chi ha fatto peggio nel mercato azionario. Ad esempio BPER Banca e Banco BPM. Il primo titolo ha perso il 7,55% mentre l'istituto nato dalla fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano è andato in discesa del 6,55%. Ad ogni modo sui mercati azionari la sensazione è che i veri effetti delle elezioni sulle quotazioni si vedranno solo tra qualche giorno, quando si capirà quali saranno gli scenari possibili del prossimo futuro Governo italiano.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog