Magazine Calcio

Mercato Milan, priorità Bakayoko: saranno sacrificati Suso e Kessiè

Creato il 11 aprile 2019 da Emanuele De Scisciolo

Il nuovo deferimento Uefa pesa come un macigno sul futuro dei rossoneri

MERCATO MILAN SUSO – In attesa della sentenza sul primo deferimento che ha fatto rischiare la partecipazione alle Coppe europee del Milan, ieri è arrivato un nuovo deferimento ad incombere come una spada di damocle sul futuro dei rossoneri. Così, oltre alla fondamentale partecipazione alla prossima Champions League, Leonardo e Maldini potrebbero dover fare diversi sacrifici sul mercato la prossima estate. Una delle priorità dei rossoneri è il riscatto dal Chelsea per circa 35 milioni di euro di Tiemouè Bakayoko. Inoltre il club rossonero ha già speso tanto sia la scorsa estate sia a gennaio con gli affari Piatek e Paquetà.

Suso e Kessiè sacrificati per il bilancio, in uscita anche Calhanoglu e Biglia

LE USCITE – Così diverse potrebbero essere le uscite da Milanello a giugno, come sottolinea la “Gazzetta dello Sport”. Due i nomi su tutti: quello dello spagnolo Suso e dell’ivoriano Franck Kessiè. Il primo, arrivato a parametro zero, ha una clausola di 40 milioni di euro. Suso vorrebbe restare in rossonero e le parti prima del termine della stagione potrebbero incontrarsi per il rinnovo, anche perchè il Milan vorrebbe monetizzare qualcosa in più della clausola attuale dello spagnolo. Kessiè, invece, è arrivato dall’Atalanta per 28 milioni di euro: diversi sono i club interessati all’ivoriano, che potrebbe portare nelle casse rossonero circa 40 milioni di euro. Potrebbe lasciare il Milan anche l’argentino Lucas Biglia, cercato dal Boca Juniors, ma che non garantirebbe grandi cifre in entrata. Diverso il discorso per Calhanoglu: già in uscita lo scorso gennaio, il turco è stato trattenuto dal tecnico Gattuso. Ma a giugno il discorso potrebbe cambiare e l’ex Bayer Leverkusen potrebbe salutare l’Italia per circa 20-25 milioni di euro. Inoltre il Sassuolo riscatterà Manuel Locatelli, mentre è ancora in bilico il riscatto del portoghese Andrè Silva da parte del Siviglia. Salvo clamorose sorprese dovrebbero essere invece intoccabili il capitano Alessio Romagnoli e Gigi Donnarumma.

Elliott per la prima volta dopo anni ha azzerato i debiti rossoneri

LA SITUAZIONE – Il Milan, dopo l’uscita di scena del gruppo cinese e l’arrivo del gruppo Elliott, ha azzerato per la prima volta dopo diversi anni i debiti. Ma il bilancio di questa stagione sarà nuovamente in rosso, di circa 160 milioni di euro. La società rossonera, salvo nuove disposizioni dell’Uefa, entro il 2021 dovrà rientrare dei debiti ed arrivare al pareggio di bilancio per il Financial Fair Play.

L'articolo Mercato Milan, priorità Bakayoko: saranno sacrificati Suso e Kessiè proviene da Football News 24.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog