Magazine Informazione regionale

MILANO. Musica, autismo, comunicare al di là delle parole: un confronto fra esperti

Creato il 05 giugno 2015 da Agipapress
MILANO. Musica, autismo, comunicare al di là delle parole: un confronto fra espertiMILANO. Martedì prossimo 9 giugno alle 18.30 presso la libreria Jaca Book – Città Possibile, via Frua 11 (ingresso da via delle Stelline) a Milanolo psichiatra dell’Università di Pavia Pierluigi Politi, il musicologo e psicologo Michel Imberty, il filosofo Carlo Sini, il fotografo Enrico Pozzato e l’editore Vera Minazzi si confrontano in un dialogo tra saperi diversi, che trae spunto dall'esperienza dell'Orchestra Invisibile di Cascina Rossago, la prima "fattoria sociale" italiana per persone adulte con autismo.

MILANO. Musica, autismo, comunicare al di là delle parole: un confronto fra esperti

Pierluigi Politi

All’incontro di martedì 9 giugno, dopo una breve introduzione di Vera Minazzi, curatrice del volume Orchestra Invisibile, il prof. Pierluigi Politi, direttore del Laboratorio Autismo dell’Università di Pavia e anima dell’Orchestra Invisibile di Cascina Rossago, racconterà questa esperienza lunga quasi un decennio, dove suono e ritmo diventano espressioni privilegiate, in grado di promuovere forme di pensiero inusuali e smuovere emozioni profonde, in un contesto di vita immerso nel verde, e attento alle scansioni temporali della natura. 

MILANO. Musica, autismo, comunicare al di là delle parole: un confronto fra esperti

Carlo Sini

Il jazz, humus sonoro ricco di stimoli è divenuto ancora una volta importante strumento di aggregazione sociale: l’Orchestra Invisibile di Cascina Rossago, (cosi chiamata perché all’inizio si pensava di non farla esibire in pubblico), che ormai non è più tanto invisibile. Venticinque membri, tra studenti, specializzandi e docenti dell’Università di Pavia, la metà dei quali persone con autismo, si incontrano tutti i venerdì a Cascina Rossago per suonare, condividere, socializzare.

MILANO. Musica, autismo, comunicare al di là delle parole: un confronto fra esperti

Michel Imberty

ll dialogo proseguirà quindi con il musicologo e psicologo Michel Imberty e il filosofo Carlo Sini che si confronteranno sul linguaggio musicale e i suoi significati.  Una conversazione che, a partire dall’esperienza dell’“Orchestra Invisibile”, offre un’interazione importante tra Imberty e Sini, sui fondamenti dell'intersoggettività. 

MILANO. Musica, autismo, comunicare al di là delle parole: un confronto fra esperti

Vera Minazzi

I due discuteranno di quegli aspetti profondi dell’umano che la musica raggiunge, prima e al di là della comunicazione attraverso la parola, e la possibilità di socializzazione che si apre sorprendentemente… o forse non così sorprendentemente come direbbe il filosofo Carlo Sini, che parlerà anche del tema a lui caro del “sapere dei segni”. La serata si chiuderà con un aperitivo e proiezione delle fotografie di Orchestra Invisibile. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti. (mpa)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog