Magazine Sport

Milano stecca l’esordio in coppa in Germania: il Bayern Monaco vince 78-64

Creato il 03 ottobre 2019 da Il Blog Dello Sportivo @blogdsportivo

Doccia fredda per l’AX Armani Exchange Milano nell’esordio in Eurolega a Monaco: la squadra di Ettore Messina cade 78-64 in una partita che la vede quasi sempre rincorrere e dimostrare di essere ancora in fase di assemblamento. Luis Scola, che debutta dopo un solo allenamento, è il top-scorer dell’Olimpia con 17 punti

Bayern Monaco-AX Armani Exchange Milano 78-64
(22-23, 42-34; 61-50)

Bayern Monaco: Lucic 18, Dedovic 16, Barthel 14, Lo 12, Nelson 9, Monroe 6, Zipser 6, Koponen 3, Radosevic 3, Lessort 1. All. Radonjic.

Olimpia Milano: Scola 17, Rodriguez 14, Della Valle 10, Mack 6, Tarczewski 6, Biligha 4, Moraschini 2, Roll 2, White 2, Brooks 2, Cinciarini 1. All. Messina.

CRONACA:

I momenti migliori si vivono con le fiammate di Sergio Rodriguez, molto impattante nel suo ruolo in uscita dalla panchina e autore di un primo tempo molto solido, e con il quintetto a trazione italiana provato come ultima arma all’inizio del quarto periodo: con il Chacho a dirigere Moraschini, Della Valle, Biligha e Jeff Brooks risistematosi nel suo classico ruolo di equilibratore difensivo, Milano costruisce un parziale di 9-0 che sembra ribaltare l’inerzia vista per i primi 30′. Rientrata dal -14 al -2, l’Olimpia manca la chance dell’aggancio e riprecipita quando il naturale sviluppo delle rotazioni della panchina smembra il minimo feeling ritrovato: l’epilogo è fin troppo doloroso, con il Bayern deciso a infierire negli ultimi due minuti fino al +14 conclusivo, molto pesante anche in ottica doppio-confronto per una squadra che si è sempre rivelata ostica per l’Olimpia nelle ultime due stagioni.

Tanti gli aspetti su cui Milano dovrà lavorare nelle prossime settimane per gestirsi in un’Eurolega comunque molto lunga. Detto dei problemi offensivi, riassumibili nelle percentuali latitanti dall’arco ma anche e soprattutto nella regia appannata di Shelvin Mack, e della necessità di definizione delle gerarchie soprattutto nel reparto lunghi, Milano deve ritrovare compattezza generale difensiva e, soprattutto, quegli intangibles che fanno la differenza a questo livello, come fisicità e mentalità, per evitare quei tremendi passaggi a vuoto vissuti all’inizio dei primi due quarti. Milano tornerà in campo in campionato domenica 6 ottobre alle ore 12.00 contro Trieste, mentre il prossimo appuntamento in Eurolega sarà venerdì 11 ottobre alle ore 20.45, debutto casalingo contro lo Zalgiris Kaunas.

FINAL SCORE | 78-64 | #BAYAXM

🔥🔥🔥 What a start to this @EuroLeague season!#FCBB Topscorer: Lucic 18 PTS & 5 REB, 26 PIR#EuroLeague #GameON #FCBB pic.twitter.com/JwBzuN58FJ

— FC Bayern Basketball (@fcb_basketball) 3 ottobre 2019


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog