Magazine Cultura

MIRROR, MIRROR-Recensione dei Lettori Estinti

Creato il 15 gennaio 2018 da Blog Dei Lettori Estinti @lettoriestinti

     “Alla mia famiglia e agli amici che mi hanno aiutata a superare gli anni dell’adolescenza.

E a tutti quelli che si sentono perduti. Spero che questo libro vi spinga a seguire i vostri sogni e a non perdere mai la speranza.

Tutto è possibile.”

MIRROR, MIRROR-Recensione dei Lettori Estinti

MIRROR, MIRROR-Recensione dei Lettori Estinti

Ecco l’attesissimo debutto della modella e attrice Cara Delevingne: questo libro, inclusa anche la copertina, rispecchia al 100% la scrittrice. Ammetto di non essere una sua grande fan, la conosco solo per il film “Città di carta” di John Green (-ma che strano?!-), ma grazie a questo libro ho potuto in un certo senso conoscerla e mi piace, spero anche a voi.

“Quando ti guardi allo specchio che cosa vedi? Qualsiasi cosa tu veda, ricorda dentro di te, custodisci il potere di cambiare il mondo.”

Red, Leo, Naomi e Rose: quattro ragazzi diversi ma uniti da un’unica passione: la musica. È stata la musica a renderli non solo una band, i Mirror Mirror, ma anche una famiglia. Inseparabili.

“E poi sono arrivati i Mirror, Mirror, “specchio specchio delle mie brame”; il nome l’ha deciso Rose perchè diceva che insieme eravamo i più cazzuti del reame.”

Almeno fino al giorno in cui Naomi è scomparsa nel nulla e la polizia l’ha ritrovata in condizioni disperate sulle rive del Tamigi. Da quel momento niente è più stato come prima: uno specchio si è rotto e un pezzo si è perso per sempre nelle vite di Red, Leo e Rose, perché Naomi era la più solare di tutti, l’amica migliore del mondo.

MIRROR, MIRROR-Recensione dei Lettori Estinti

Ma in fondo al cuore nascondeva un segreto…

“Vedo di nuovo il suo volto e mi chiedo come sia possibile ritrovare una persona e perderla nello stesso momento.”

Un segreto inconfessabile che nemmeno Red aveva fiutato e che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. E mentre Rose si abbandona agli eccessi e Leo si chiude in se stesso, Red non accetta il destino dell’amica: ha bisogno di sapere, di capire. Che cosa ha ridotto Naomi in quello stato? Può davvero trattarsi di un tentato suicidio come crede la polizia?

Per scoprire la verità Red dovrà trovare la forza di guardarsi allo specchio, conoscersi e imparare ad amarsi per quello che è.

Perché, a volte, bisogna accettare che niente è ciò che sembra e che la realtà può essere capovolta.

“Quando scopri qualcosa di così gigantesco, così devastante, dove vai? Come affronti l’istante successivo e quello dopo ancora, e come continui a dare senso al mondo intorno a te?”

MIRROR, MIRROR-Recensione dei Lettori Estinti

Vi sembrerà la solita storiella di quattro teenager problematici, ma non è così, non in questo libro: qui si parla di sessualità, di identità, di amicizia, di amore, di famiglie.

Il ritmo è incalzante e ricco di colpi di scena, la scrittura molto semplice, ma in grado di comunicare un messaggio: abbi il coraggio di essere te stesso.

Potreste pensare:”Solita frase dei libri”; certo, essere noi stessi ci fa paura, ma è quello che siamo e non basterà uno schermo per farci diventare qualcuno che non siamo

“Almeno il 50 per cento della nostra amicizia la passavamo online e l’abitudine è così forte che a volte ci dimentichiamo che batte un cuore dietro quell’avatar.”

MIRROR, MIRROR-Recensione dei Lettori Estinti

“Quando ho iniziato a scrivere Mirror, Mirror volevo raccontare una storia che desse un’immagine realistica degli anni turbolenti e imprevedibili dell’adolescenza e creare personaggi a cui tutti potevano identificarsi. Volevo che fosse un libro sul potere dell’amicizia e sulla forza che ti dà l’avere accanto delle persone a cui vuoi bene e di cui ti fidi.”

Per me ce l’ha fatta alla grande, è un buon libro! E per voi, lettori? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere!

Alla prossima!!!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog