Magazine

Molestie morali. La violenza perversa nella famiglia e nel lavoro di Marie-France Hirigoyen [libro]

Creato il 27 marzo 2015 da Amalia Temperini @kealia81

Uno dei volumi più utili letto negli ultimi mesi.
Lo suggerisco a chi è vittima di manipolazioni narcisistiche perverse, soprattutto se si è riscontrato questo atteggiamento in più fasi di scontro e litigio.
Prendetevi cura di voi e lasciate che il soggetto violento affoghi nella mancanza di acqua del suo stesso stagno, quello costituito da sue proiezioni. Almeno scopre brutalmente chi è prima di passare a un’altra vittima. Il volume afferma che tali individui non cambieranno mai, le uniche consolazioni che si possono avere arriveranno dagli altri soggetti immeritatamente traditi, quando se ne renderanno conto, in una fase successiva, e si risveglieranno dal torpore di una magia creata ad hoc.
Queste persone soffrono solitamente come cani, ma non entrano in crisi, si crogiolano solo nel vittimismo e usano l’altro essere umano, che li ha amati profondamente, solo per assorbire energia, sfruttargli e poi disfarsene.
Per loro le persone sono oggetti utili e inutili, sono incapaci di amare poiché non conoscono questo valore che non gli è stato trasmesso.


Archiviato in:leggiamoCi, Libri, riflessione, riflettiamo, vita e incursioni Tagged: Attualità, Egocentrismo, forza, La violenza perversa nella famiglia e nel lavoro, Libri, libro, manipolazioni, Marie-France Hirigoyen, Molestie morali, Molestie morali. La violenza perversa nella famiglia e nel lavoro di Marie-France Hirigoyen [libro], narcisismo, psicologia, reagire, recensione, tutelarsi, utilità, vita, vittime, volontà

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog