Magazine Informazione regionale

Monete rare: le lire che adesso valgono una vera fortuna

Creato il 14 settembre 2018 da Vesuviolive

lire

La lira, la moneta che tuttora la maggior parte degli Italiani rimpiange. Ad oggi le monete rare italiane, come riferisce Fanpage, non sono tantissime: per saperne di più infatti esiste un elenco aggiornato. Tra le lire ci sono alcuni pezzi che possono valere una vera fortuna. La moneta ovviamente deve essere “in Fdc”, ovvero “Fior di conio”, vale a dire moneta che non presenta segni. L’usura, come graffi e solchi, compromette significativamente il valore della moneta.

Oltre allo stato della moneta che incide sul suo valore, ci sono anche alcuni errori di stampa che hanno reso celebri determinati pezzi. Tra le più rare ci sono: le 100 lire coniate dell’anno 1955 e le 50 dell’anno 1958. Di 100 lire del 55 ,ne furono tirate circa 8,6 milioni, sono davvero pochi introvabili appunto “in fior di conio” di queste monete. Può arrivare a raggiungere un valore fino a 1.200 euro.

Per quanto riguarda le 50 lire del 58, ne furono stampati e diffusi 825.000, sono ancora più rare. Questa può variare tantissimo il suo valore e passare da 20 euro per una moneta usurata ai 2.000 euro per quelle in Fdc. Ci sono anche altre monete che valgono parecchi euro. Ecco quali: le 10 lire del 54, coniate in più di 95 milioni di esemplari. Hanno un valore di 70 euro al massimo se presentate in Fdc.

Infine ci sono le 5 lire del 56. Queste ne furono messi in circolazione solamente 400mila esemplari, ed hanno un valore maggiore.  Possono valere da un minimo di 50€ ad un massimo di 1.500 €. Insomma, controllate i vecchi cassetti e vedete se siete in possesso di una di queste monete fortunate.

L'articolo Monete rare: le lire che adesso valgono una vera fortuna proviene da Vesuvio Live.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :