Magazine

Monica Pontiggia: “vuoi fare il lavoro dei sogni?” – “YesPlease!”

Creato il 03 dicembre 2013 da Assugoodnews @assunta73

monicapontiggia

Avete presente quando ci si piace al primo colpo? Accade in amore – ed è il tanto sognato colpo di fulmine – ma accade anche nel lavoro. Cosi è successo con Monica Pontiggia. Ormai sono passati molti anni da quel nostro primo incontro che è andato più o meno cosi: io decido di voler trovare un’agenzia di comunicazione con cui collaborare per la redazione dei testi. Trovo in rete l’agenzia di Monica e mi colpisce per la creatività del sito che ai tempi era decisamente avanti. Scrivo alla mail “info” e spengo il pc. Lei mi chiama subito e mi convoca per il giorno dopo nel suo ufficio. Resto immediatamente colpita dall’atmosfera giovane e vibrante dell’agenzia e appena stringo la mano a Monica capisco che sta per cominciare un rapporto molto duraturo. Cosi è stato. Oggi – sono passati dieci anni – siamo ancora qui. Tra momenti in cui il lavoro ci ha avvicinate e altri in cui ci siamo allontanate ma sicure di poter fare sempre qualcosa di bello insieme. Perché ci siamo piaciute? Leggete come Monica vive il suo lavoro e capirete molte cose di lei del suo lavoro di Press Office, Digital Pr ed Event Planner.

“Svegliarsi al mattino e connettersi subito con il mondo. Quanto mi piace. Le cose da fare sono sempre tantissime: appuntamenti, colazioni di lavoro, telefonate, un tweet che racchiude il pensiero del mattino, un post su una delle pagine dei miei clienti da pubblicare su Facebook o una foto da postare su Instagram. Adoro il mio lavoro. Per me, in realtà, è una passione. Per questo non mi pesa. Se devo andare a un party per fare pubbliche relazioni sono entusiasta: trovare il look adatto, non perdere di vista i dettagli, indossare il mio sorriso più smagliante e … prepararsi a incontri emozionanti. Perché ogni evento, colazione, cocktail o viaggio di lavoro porta sempre qualcosa nella nostra vita. Io lo dico sempre a chi trova questi appuntamenti noiosi o impegnativi: “affrontateli con l’entusiasmo e il sorriso. Ne godrete di più”.
Si, perché si torna a casa con un contatto in più, con un’idea nella testa, con uno stimolo a migliorarsi sempre. Credo che ognuno di noi dovrebbe trovare il modo di vivere il proprio lavoro con grande trasporto. In fondo occupa buona parte della nostra vita. Avete presente se diventa, invece, una frustrazione? Un vero disastro…io non lo sopporterei. Bisogna amare quel che si fa, alzarsi al mattino con il sorriso e prendere in mano la propria giornata ma anche la propria vita.
C’è chi mi dice: “la fai facile tu con un lavoro cosi bello e stimolante”. Si, ma, scusate… io me lo sono costruito. Giorno dopo giorno ho fatto in modo che il mio sogno diventasse realtà. E ancora oggi continuo a farlo crescere. Perché i sogni a occhi aperti sono meravigliosi ma poi bisogna metterci impegno e dedizione per farli diventare realtà.
Ecco, questo consiglio vorrei dare. Sognate, impegnatevi, credeteci…e il sogno si avvera. Qualunque esso sia!
Se vi chiedono “vorresti fare il lavoro dei vostri sogni?” la vostra risposta deve essere necessariamente “Yes, Please!”. E’ il primo passo per realizzarlo.

Monica Pontiggia, manager YesPlease!



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog