Magazine Diario personale

Mostri peggiori

Creato il 03 aprile 2020 da Cristiana

Ho maturato un'allergia cosmica per alcuni politici molto prima dell'arrivo del Corona Virus. Quelli dei punti esclamativi, quelli dell'"abbiamo vinto", li "abbiamo fermati" come se stessero in Normandia ad avanzare contro i nazisti e poi leggi e parlano di virgole di emendamenti.
Gente che cazzeggia su twitter, si blocca, si blasta (non so manco cosa significhi), spendono la loro giornata per capire se possono addossare la colpa al governo (quando governano la sanità da venti anni nella loro regione) o che incolpano le regioni (e non sono stati in grado di controllare dove cazzo andavano le mascherine) e qui muoiono quasi 1000 persone al giorno.

Siamo circondati da maschi bulli deficienti che non sanno sedersi due minuti ad ascoltare, ad elaborare un piano, a mettere insieme non dico le loro competenze, ma magari le loro relazioni fatte anche di competenza.


Però se una cosa ci ha insegnato la I Guerra Mondiale è proprio la responsabilità che abbiamo nell'arginare la rabbia che noi stessi abbiamo nei confronti della classe dirigente.
Chi si è dimenticato dei reduci della I Guerra Mondiale ha generato fascismo e nazismo.

La classe dirigente di questo paese sta dimostrando la sua totale inettitudine, la propria piccolezza. In questa crisi collettiva continua ad inseguire un titolo sul giornale invece che lavorare sul tenere insieme talenti ed intelligenze, connettere saperi. Un pezzo di Paese sta ancora andando a mille, rincorrendo il consenso. Persino qualche intellettuale si è buttato a pesce per un attimo di gloria.

Qui non stiamo più giocando.

La vera sfida, purtroppo, l'avranno i silenti. Che non potranno tacere, dovranno scendere o riscendere nell'agone per evitare che la guerra tra i falliti di prima e gli sciacalli di dopo generi mostri peggiori.

Mostri peggiori

Pubblicato da calicata

Classe 1976, ingegnere meccanico, da aprile 2019 , dopo 15 anni nell'automotive e quasi 15 traslochi in giro per l'Italia e l'Europa, sono General Manager di una realtà italiana del settore food (Eccellenze Campane) o come preferisco dire "cibo", uno dei beni comuni del nostro Paese. Una missione organizzativa e manageriale bellissima che sposa la mia passione per il buono del nostro Paese con le cose che ho imparato in ambito retail. Da maggio 2015 a dicembre 2018 ho fatto parte del Consiglio di Amministrazione (CDA) di ANAS, cercando di servire il Paese e di dare un piccolo contributo per colmare il gap infrastrutturale italiano. Ho scritto libri: Quattro ed.Il Dito e La Luna 2006, Verrai a Trovarmi d'inverno ed. Hacca, 2011, "Ho dormito con te tutta la notte", ed. Hacca 2014. Mostra tutti gli articoli di calicata

Pubblicato


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog