Magazine Tecnologia

Mounty: ed i dischi NTFS non sono più un tabù su MacOS

Creato il 03 giugno 2019 da Meletta

Chi possiede un Mac da diversi anni sa bene quanto sia poco intuitivo ed immediato poter scrivere su un disco esterno in formato NTFS.

Il procedimento per rendere il tutto compatibile è alquanto macchinoso, tra installazione di vari pacchetti, configurazioni e comandi da terminale  che non vanno a genio con i non-smanettoni, mentre per chi avesse voluto la pappina già pronta era costretto a metter mano al portafogli ed a comprare software. Insomma, la guerra tra filesystems tra il mondo Apple e quello Windows era davvero un’odissea. Fino ad ora.

Con Mounty tutto ciò che dovrete fare è installare il software, avviarlo e..basta. L’applicazione farà lo sporco lavoro al posto vostro, il tutto gratuitamente.

Scaricando l’applicazione dalla pagina ufficiale, vi troverete parcheggiata un’icona sulla menubar, la quale vi indicherà con dei colori lo stato del vostro disco NTFS. Ogni disco collegato farà apparire una una notifica che vi chiederà se volete montare il disco, mentre tra le opzioni dell’app non manca quella dell’avvio automatico ad ogni accensione del computer.

Mounty: ed i dischi NTFS non sono più un tabù su MacOS

Mounty è un software che funziona senza fronzoli, testato sia su penne USB che su Hard Disk il tutto senza mai sbagliare un colpo. L’era degli smanettamenti è finalmente finita.

L'articolo Mounty: ed i dischi NTFS non sono più un tabù su MacOS proviene da Web In Black - Blog Geek.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog