Magazine Sport

MoviolAA Serie A: De Ligt non è da rigore; dubbi sul contatto Immobile-Palomino

Creato il 22 ottobre 2019 da Agentianonimi

Come di consueto, archiviato il weekend, eccoci qui con il nostro appuntamento fisso con la rubrica MoviolAA Serie A, pronti ad analizzare tutti gli episodi da VAR dell’ottavo turno di Serie A.

Lazio-Atalanta 3-3

Nella gara dell’Olimpico, diretta da Marco Rocchi, da rivedere i due calci di rigore assegnati ai Biancocelesti. Il primo, al ’68, è quello che ha fatto più discutere: Rocchi assegna un penalty per un presunto fallo di Palomino ai danni di Immobile. Se in diretta il contatto sembrava netto, dai replay appare chiaro come l’attaccante laziale cerchi il contatto, non trovandolo, e lasciandosi cade. Inspiegabile come il VAR non sia intervenuto. Netto, invece, rigore assegnato al ’92: De Roon atterra Immobile in maniera ineccepibile.

Juventus-Bologna 2-1

Nella gara dello Stadium, diretta da Massimiliano Irrati, diversi episodi da rivedere. Al’ 9, De Ligt chiede un calcio di rigore per una trattenuta di Bani ai suoi danni sugli sviluppi di un corner. Irrati e il VAR lasciano correre. Episodio molto dubbio. Al ’54, poi, proteste del Bologna per una presunta spinta di Pjanic ai danni di un giocatore avversario in occasione del gol del 2-1. Il bosniaco, infatti, spinge Mbaye. Check VAR e gol confermato: decisione dubbia. Episodio, invece, molto contestato al’ 92: De Ligt liscia in area su un cross avversario e, svirgolando, colpisce la palla con il braccio. Proteste del Bologna ma il VAR lascia correre. Il movimento del braccio dell’olandese è considerato congruo dal direttore di gara e dagli addetti VAR.

Sassuolo-Inter 3-4

Due episodi da rivedere nella gara delle 12.30 al Mapei Stadium, diretta da Piero Giacomelli. Al ’27, annullato un gol all’Inter per fallo di Lukaku su Peluso prima del tap-in di Lautaro. Richiamato dal VAR, Giacomelli annulla la rete. Decisione corretta. Al’ 33, poi, annullata una rete a Caputo: corretta la decisione del VAR, che richiama Giacomelli per una posizione di offside dell’attaccante neroverde.

Milan-Lecce 2-2

Nella gara di San Siro, diretta da Fabrizio Pasqua, da rivedere solamente il calcio di rigore assegnato agli ospiti al ’62: cross dalla destra di Farias, Babacar buca l’intervento, Conti libera l’area di rigore ma tocca con il braccio. Non c’è tocco di testa. L’arbitro inizialmente lascia correre, poi, richiamato dal VAR, assegna giustamente il penalty.

Brescia-Fiorentina 0-0

Nel posticipo del lunedì, diretto da Ginapaolo Calvarese, due episodi da rivedere. Il primo, al ‘7, il gol annullato gol ad Aye. Servito da Donnarruma, il calciatore del Brescia insacca. Richiamato dal VAR, però il direttore di gara annulla per un tocco di mano di Tonali a inizio azione. Decisione corretta. Al ’51, poi, le Rondinelle chiedono un rigore per una spinta di Lirola su Ayè in area viola, per Calvarese è tutto regolare e il VAR non interviene. Decisione corretta.

Andrea Fabris (@andreafabris96)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI

L'articolo MoviolAA Serie A: De Ligt non è da rigore; dubbi sul contatto Immobile-Palomino proviene da Agenti Anonimi.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog