Magazine Salute e Benessere

Muore dopo il vaccino antinfluenzale. Familiari presentano esposto alla procura di Venezia

Creato il 22 dicembre 2017 da Informasalus @informasalus

vaccinazioni

L'indebolimento causato dal vaccino antinfluenzale avrebbe portato la vittima a contrarre l'infezione polmonare che è stata fatale. Questo il sospetto dei familiari di un 67enne veneziano deceduto il 12 dicembre. La moglie ed i due figli insieme agli avvocati hanno presentato un esposto alla procura di Venezia per indagare l'eventuale rapporto causale tra la somministrazione del vaccino e le complicazioni che hanno poi portato l'uomo alla morte. Per i risultati dell'autopsia si dovrà attendere due mesi.
A ricostruire la vicenda è il Corriere del Veneto.
A inizio ottobre il 67enne si era sottoposto a degli esami e risultava in salute. Il 16 novembre, come solito fare negli ultimi anni, A.C. si è sottoposto al vaccino e il 7 dicembre ha iniziato a stare male. Il giorno successivo ha avuto una sensazione di mancamento e il 9 dicembre è stato portato all’ospedale Civile di Venezia dove gli è stata diagnosticata un’infezione polmonare. Sottoposto alla terapia antibiotica, tutto sembrava andare per il meglio fino al mattino del 12 dicembre quando, al suo arrivo, la compagna lo ha trovato disteso sul letto privo di conoscenza.
Il monitor del macchinario al quale era collegato indicava una febbre a 43 gradi e mezzo. La donna si è quindi rivolta ad un'infermiera che, secondo i familiari, l’avrebbe rassicurata “sul fatto che la febbre sarebbe stata così alta proprio perché il paziente stava reagendo all’antibiotico”, si legge nell’esposto. L’infermiera avrebbe così messo del ghiaccio sul capo e sul busto del paziente ma più tardi la moglie, preoccupata perché l’addome dell’uomo era gonfio, ha chiesto nuovamente aiuto. Sarebbe quindi arrivato il medico che ha constatato il decesso del 67enne.


Hai un account google? clicca su:

Muore dopo vaccino antinfluenzale. Familiari presentano esposto alla procura Venezia

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :