Magazine Cultura

Museo della Follia, ovvero la follia del museo.

Creato il 08 maggio 2019 da Marvigar4
Museo della Follia, ovvero la follia del museo.

Non si parla del Museo Della Follia, di stanza a Lucca dal 27 febbraio al 18 agosto 2019 [1], e nemmeno di altre virtuose realtà, bensì di quella mania, quasi perversa, che circola nel nostro paese. La mania della museificazione. Non più, o forse mai, la “casa delle Muse”, l’istituzione “Museo” ha finito per essere un luogo geometrico dei punti del piano dove tutto, o quasi, viene inglobato, inscatolato, ingabbiato perché gli sia impedito di partorire un organismo vivo.

“Conservare” non è sinonimo di “sopprimere”, eppure lo spirito di molti musei italiani sembra nato apposta per essere associato ad un uso smodato di formaldeide.

L’oggetto, il cimelio, il documento confinati in una teca e ivi mummificati. Colpa di chi istituisce il “Museo” senza essere edotto; colpa di chi viene tramortito dalla tentazione di eternizzare qualcosa, forse se stesso; colpa di chi non ha quella sufficiente educazione estetica che, da sola, basterebbe per sapere, capire, apprezzare. Il risultato è una pletora di “musei” inutili, malamente edificati, mediocremente diretti, insensatamente promossi. A che pro accatastare, seppur con le migliori intenzioni, quando il pubblico poi non fruisce, non percepisce, non apprende? L’Italia erige queste scatole vuote ad uso e consumo di un clan, di un gruppuscolo di individucci interessati alla pecunia, pubblica o privata che sia, e alla gratificazione narcisistica. Presidenti, direttori, responsabili ovunque, sponsorizzati dalla politica, quasi sempre, o da una ghenga qualsiasi che chiede di esserci per esistere (la peggiore forma di esistenza). Personaggi senza storia che pretendono di avere una storia. Faraoni mancati, pavoni in tutto fuorché nella bellezza, casi clinici tollerati e sguinzagliati al fine di occupare spazi, spartirsi la torta, esibirsi come gli omini con l’impermeabile.

La follia del museo… Forse “follia” è un’accezione troppo importante per costoro. In ogni modo ci siamo capiti. O no?   


[1] http://www.museodellafollia.it/


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog