Magazine Cultura

Musiche contemporanee ascoltate. il Jazz in Italia negli Anni novanta.

Creato il 09 dicembre 2011 da Tirsenide

 

Uno scritto di Francesco Cusa (Collettivo “Basse Sfere”, Bologna anni ’90).

<< Che poi si voglia attribuire a questo trio il senso delle cose è fuor di dubbio, poiché Gianni Gebbia, Cristina Zavalloni e Francesco Cusa … anzi, più Gianni Gebbia che Francesco Cusa di quanto non si possa attribuire il senso delle cose a Cristina Zavalloni, – la quale in quanto a scibile la sa lunga- esprimono (sia detto per inciso[ … se tanto ci dà tanto … quello è{ e che dire al ricorso all’elettronica da parte di Francesco Cusa?} ma se tanto ci dà tanto tanto tanto … beh!  allora … ] sia detto per inciso dunque) esprimono, dicevamo, un interplay che può scaturire soltanto da una convivenza pluriennale sotto lo stesso tetto. Una sorta di musicale “cameratismo” (da non confondere con la sodalità dei topi). Musica colta dunque (dal vago humus popolare ), venata da un sottile gusto satirico del trio, e ridendo, oltre il morire a crepapellerossa durante il concerto, oltre a morire disturberebbe gli altri. Tutti voi vi chiederete perché Prévert e non Baudelaire, Rimbaud, Folgore da San Gimignano o Guido Cavalcanti? La risposta di Cristina Zavalloni e Gianni Gebbia non potrà che essere: << E che dire del ricorso all’elettronica da parte di Francesco Cusa? >>.

Non rimane, per concludere, che rimarcare la positività del messaggio del trio, anche se (sia ben chiaro) essa è agli antipodi del positivismo panico di, mettiamo, un fragiuseppecionfoli (“Hop, hop, hop somarello, trotta trotta che il mondo è bello”, non mi sembra affatto che tenga in considerazione il punto di vista dell’asino).

 

Prima parte:

Gianni Gebbia, sax soprano

Cristina Zavalloni, voce recitante, canto

Musiche contemporanee ascoltate. il Jazz in Italia negli Anni novanta.

Francesco Cusa, percussioni, sequencer

Poesie di Jacques Prévert

Seconda Parte:

Gianni Gebbia incontra BASSE SFERE



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Quasimodo Jazz Club - Berlino

    Per la serie il giro del mondo attraverso i jazz club, andiamo al Quasimodo di Berlino. EMANUEL HAUPTMAN - UNITY E. Hautmann (Batteria.) Tino Derado (Piano.)... Leggere il seguito

    Da  Rebiolca
    CULTURA
  • Trentuno volte Roccella Jazz

    Trentuno volte Roccella Jazz

    Nel clima rovente della settimana ferragostana, fioccano le iniziative e le manifestazioni decennali. Imminente perciò, uno degli appuntamenti più attesi del... Leggere il seguito

    Da  Jenny76
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Il Jazz dello scrittore

    Jazz dello scrittore

    Lasciare andare le dita sulla tastiera del computer come Thelounios Monk faceva vorticare le sue su quella del pianoforte, questo è il jazz dello scrittore. Leggere il seguito

    Da  Tizianogb
    CULTURA
  • Con le musiche composte dal M° Riccardo J. Moretti

    musiche composte Riccardo Moretti

    GIORGIO ALBERTAZZI IL 25 AGOSTO A ESTAVERDI I° edizione di Musica-Teatro-Danza nel parco di Villa Pallavicino 23 luglio – 8 settembre 2011 Villa... Leggere il seguito

    Da  Nesti
    CULTURA, EVENTI, MUSICA
  • Cantante Jazz

    Cantante Jazz

    E’ una giovanissima cantante Jazz questa nuova concorrente del concorso di canto online Musicamore. Si chiama Gea Livia Zarba ed ha solo 12 anni. Ascoltatela e... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA
  • Festival jazz di ottobre

    Dopo la scorpacciata estiva, i festival jazz continuano anche in autunno, eccone alcuni interessanti che si tengono nel mese di ottobre, per i programma cliccar... Leggere il seguito

    Da  Rebiolca
    CULTURA
  • Roma Jazz Festival

    Roma Jazz Festival

    Tra tutti i generi musicali tradizionali, il jazz continua a essere una delle principali fonti di ispirazione e uno dei generi più sperimentati al mondo. Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, INFORMAZIONE REGIONALE, VIAGGI