Magazine Informazione regionale

Napoli. Emergenza blatte: macchinari per disinfestazione fuori uso

Creato il 18 luglio 2017 da Vesuviolive

Napoli. Emergenza blatte: macchinari per disinfestazione fuori uso

Sempre più insostenibile l’emergenza blatte nel territorio della quarta Municipalità di Napoli. Il tutto a causa di guasti ai macchinari che dovrebbero servire alle opere di bonifica e deblattizzazione della zona interessata, per i cui diritti alla salute pubblica si stanno battendo fortemente Gianpiero Perrella e Armando Simeone, rispettivamente presidente della quarta Municipalità e assessore all’Ambiente della stessa.

Disservizi, inadempienze e avaria dei mezzi preposti, questo quanto denunciato dai due uomini politici, che chiedono a gran voce il ripristino degli apparecchi onde procedere ad una immediata deblattizazzione, vista la crescente emergenza che sta coinvolgendo l’area cittadina da loro presieduta.

I guasti riguarderebbero – come rivelato da retenews24 – un termobiogeno di recente acquisizione, non ancora utilizzabile a causa dell’assenza di un mezzo in grado di trasportarlo, e un altro apparecchio solitamente utilizzato per le opere di disinfestazione.  Azioni quanto mai necessarie, visto che secondo le prime indagini effettuate nella zona sarebbero ben 40 le vie infestate dagli indesiderati animaletti, per un totale di circa 10mila utenze.

Molti privati cittadini al momento stanno provvedendo da soli e con mezzi propri a tenere a bada le blatte, operazioni che si rendono necessarie soprattutto per i negozianti e per chi abita a piano terra, ma la situazione sta divenendo sempre più insostenibile: “La situazione – ha affermato Simeonesta degenerando, riceviamo centinaia di segnalazioni e siamo seriamente preoccupati per la salute dei cittadini e per le loro tasche dal momento che in alcuni casi, gli interventi sono così urgenti da costringere abitanti e commercianti a intervenire privatamente“.

Sulla stessa lunghezza d’onda Parrella: “Chiediamo chiarezza ai vertici regionali dell’ Asl, che è responsabile di questa situazione, perché queste avarie in periodi cosi intensi di lavoro, sembrano sospette e chiediamo che venga immediatamente ripristinato il servizio nel rispetto dei cittadini della nostra municipalità che hanno diritto alla sicurezza e all’igiene come gli altri“.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :