Magazine Informazione regionale

Napoli, uccide la madre e si barrica in casa: minaccia di sparare anche i carabinieri

Creato il 03 maggio 2018 da Vivicentro @vivicentro
Napoli, uccide la madre e si barrica in casa: minaccia di sparare anche i carabinieri

Napoli, una vicenda che sta destando paura e sgomento e che soprattutto ha lasciato sotto choc i residenti di via Campana, nell’hinterland flegreo. Come riportato dal giornale “il Mattino”, un uomo di 37 anni, Pasquale De Falco, disabile psichico, ha ucciso la madre e dopo l’atto si è barricato in casa minacciando di sparare colpi di fucile anche, contro i carabinieri che sono accorsi sul posto.

Il corpo della madre, Teresa Ricciardiello, 67 anni,  si può notare a terra  sul balcone nei pressi dell’ingresso dell’abitazione. Intanto le forze dell’ordine hanno cercato, anche attraverso negoziatori, di far uscire l’uomo allo scoperto, lavorando congiuntamente con i carabinieri di Qualiano, di Giugliano e dell’Aliquote di Pronto intervento, aiutati anche dal padre di Pasquale, Antonio di 75 anni.

Per motivi di sicurezza, è stata circondata la zona e tutti allontanati dal civico 320, con la chiusura anche degli esercizi commerciali che affacciano sulla strada.  Secondo quanto si è appreso De Falco avrebbe anche avuto una grande delusione d’amore e aveva tentato in precedenza il suicidio. La famiglia è molto conosciuta nella zona, soprattutto perchè il padre è un appassionato di caccia, da qui risulterebbe spiegato il possesso legale, del fucile da caccia.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto.
E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla Redazione di VIVICENTRO..
L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo Napoli, uccide la madre e si barrica in casa: minaccia di sparare anche i carabinieri


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog