Magazine Calcio

Nasce "Rimbalzo controllato", il calcio a 5 femminile di serie A con Matteo Santi

Creato il 27 novembre 2012 da Shefutsal
Sono davvero contenta di dare il benvenuto ufficiale su SheFutsal a Matteo, giornalista (vero) e collega in calcioa5live. E soprattutto un grande appassionato come me di calcio a 5 ...e molto più di me, profondo conoscitore della Serie A femminile!
Rimbalzo controllato sarà l'appuntamento settimanale con la serie A femminile e com'è nello stile di SheFutsal non daremo tanto i numeri e le classifiche ma ci soffermeremo ad illuminare il particolare, a raccontare il calcio a 5 così come lo sentiamo, di pancia e di cuore.
Seguirò con voi con le acrobazie dialettiche di Matteo, scopriremo con lui le curiosità, i ricorsi storici, gli anèddoti, le piccole storie che condiscono e colorano ogni giornata di chi vive, suda e si emoziona per il futsal e con il futsal.
Sono convinta che la collaborazione sia una forma costruttiva e moltiplicativa delle nostre passioni e lo sport ne è un esempio lampante e sono onorata che si sia creata questa possibilità.
Con Matteo ci siamo incrociati solo in qualche campo di calcio a 5 (non ci siamo visti neanche alla cena di Natale della redazione di calcioa5live, perchè mi allenavo!) ma in una società 3.0 come l'attuale il pc azzera le distanze e trasmette sensazioni. Penso che tu abbia la sensibilità, l'allegria, la competenza e l'ironia fatte apposta per SheFutsal. Non ti rubo altro spazio! E' un piacere averti qui!
Letizia

Tu chiamale se vuoi, emozioni. Calcio a 5 femminile, serie A. Il calcio a 5 corre e cresce, progredisce, si evolve e noi aficionados appresso a lui. Oltre i soliti noti siti d'informazione, prolifera l'interesse, gli approfondimenti e la conoscenza di questo sport. SheFutsal è una delle belle novità di questo movimento femminile: scambio libero di idee, di opinioni, di curiosità. È per questo che io e Letizia Costanzi – la fondatrice di questo blog -, abbiamo deciso in maniera congiunta di creare una rubrica che fosse dedicata alla serie A. Questo sarà solo il primo appuntamento di una serie di “puntate” settimanali che punteranno a raccontarvi in maniera appassionata e divertente la massima categoria femminile. Buon divertimento e buon calcio a 5 a tutti.
Riassunto - Ci sarebbero tante cose da scrivere e tante parole da spendere. Sono già passate nove giornate di questa nuova serie A nel formato da tre gironi e alcuni equilibri si stanno definendo in maniera chiara e precisa. Facciamo un rapido riassunto. Nel girone A l'Isolotto è partito fortissimo, salvo poi cedere il passo al ritorno del Sinnai, fermato sul pari nell'ultimo turno dal Mojito seppur con Lucileia assente per i Mondiali. Le Lupe nonostante tutti i cambi avvenuti e i pezzi persi sono sempre lì e domenica sfidano la Kick Off di Russo alla ricerca di quei punti che le permettano di ritrovare una classifica che le competa maggiormente.
Nel girone B c'è la prima vera fuga, quella dell'AZ di mister Marcuccitti. La compagine abruzzese ha ingranato le marce alte e schiantando 7-1 la Roma nell'ultimo turno, è salita a +6 sulla Lazio, ora seconda. Proprio le romane si affronteranno nel derby capitolino domenica prossima. Al To Live è atteso il tutto esaurito. Tanti saranno i temi della gara, primo fra tutti il predominio cittadino; in secondo luogo la voglia di rivalsa di tante ex. L'AZ ne potrà approfittare e qualora domenica vincesse conquisterà le F8 di Coppa Italia con ben due turni d'anticipo. Per la coppa è lotta serrata a 3, con Lazio, Roma e Montesilvano a contendersi un posto – e magari quello della migliore terza -, ma la Ternana, che ha il calendario più semplice può giocare uno scherzo. Nel girone C lo Statte sta impressionando. Nella rivincita – non è la stessa cosa, ma qualche sassolino dalle scarpe l'ha levato – della finale scudetto, il Real ha battuto 3-1 la Reggina. Le rossoblu, vincendo lo scontro diretto, hanno allungato a +3 abbozzando il primo allungo in classifica della stagione. Per il resto grande lotta fra Jordan e Ita, mentre le neopromosse faticano un po' di più ad ambientarsi ai ritmi della A.
Più veloce di così era impossibile riassumere per grandi linee la stagione che è stata sino a questo momento. In questa prima parte di serie A, però, tre sono stati i punti coincidenti fra i gironi e rispondono al nome di tre giocatrici. Se guardiamo le prime della classe il dato lampante è uno soltanto: la differenza che fa avere in rosa una straniera. Lucileia Renner Minuzzo, Gimena Blanco e Eliane Dalla Villa (senza parlare di Amparo Jimenez e della Sanchez). Tutta la differenza di questo mondo. Non solo i gol, 35 Lù, 23 la Blanco e 11 Dalla Villa, ma tanta, tanta qualità in più. Se Lucileia è un pivot totalizzante, catalizzante e tutti gli “ante” positivi che volete, la Blanco è un leader indiscusso, già ben nota al palcoscenico italiano sin da quando vinse il tricolore con l'Isef Poggiomarino. Discorso più a 360° va fatto per Dalla Villa. Approdata in casa Statte quest'estate, forse è la giocatrice che più di tutte ha portato una ventata di novità, di brio, di qualità perfettamente mista alla quantità. Grazie a lei – ma non solo -, lo Statte dopo anni è riuscito a rivoluzionare il suo gioco, proponendo un calcio  a 5 bello, spumeggiante e divertente, come forse mai era stato. Fra pochi giorni cominceranno i Mondiali femminili di calcio a 5 – Lucileia è convocata ovviamente con il Brasile, Amparo Jimenez con la Spagna – e la nazionale italiana ovviamente non ci sarà. Tutta questa differenza che ancora fanno in campionato le straniere ci dà un'idea di come ancora un certo livello di futsal ci sia impossibile da raggiungere. Un passetto alla volta e i sogni diverranno realtà.                                                                     
Matteo Santi
Condividi su Facebook facebook: SheFutsal - Calcio a 5 femminile


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :