Magazine Letteratura per Ragazzi

Naso naso

Da Atlantidekids @Atlantidekids

Quando penso a uno dei momenti più complici trascorsi con i miei figli mi viene sempre in mente il "naso naso", quando gli occhi sorridono e si incontrano. Bello è stato ritrovarlo, il "naso naso" in apertura e in chiusura di questo albo tenero e intenso; trovarlo in copertina, con gli elefanti a farsene protagonisti (e chi meglio di loro!) in nero su base panna, con momenti azzurri e rossi. Naso naso si fa racconto in italiano, nell'attenta traduzione di Teresa Porcella, e nell'originale in spagnolo di Jorge Luján, che spesso danza assieme alle illustrazioni in tecnica mista di Mandana Sadat.

Naso naso: così mamma foca
sta vicina alla fochina
e insieme fanno la scoperta
che un bacio scalda più d'una coperta.

Da un mare ondulato si sporge mamma foca a far naso naso con il suo cucciolo che su uno scoglio agita le pinne emozionato, mentre in lontananza un papà pinguino, nei toni del rosso, si prende cura del suo piccolo e nel fondo del mare una mamma balena nuota con la sua, anch'esse rosse. Persino le nuvole, genitore e figlia, si scambiano un abbraccio che tra il rosso della mamma e l'arancio del piccolo diventa un rosso intenso e ci ricorda e cita un altro affetto incondizionato, quello tra due piccoli amici.

Ci sono mamme che sonnecchiano, mamme spericolate, mamme burlone. Ciascuna ha il suo diverso approccio, ciascuna suggerisce con un unico gesto la propria attitudine. Tutte nella loro texture nera e panna hanno una cosa in comune: la premura. Nel loro sguardo, sveglio, assopito, divertito che sia si legge sempre l'amore.

Naso nasoTitolo: Naso naso
Autore: Jorge Luján, Mandana Sadat
Editore: Lapis
Dati: 2015, 28 pp., 13,50 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali de La Libreria dei ragazzi Oppure su Amazon.itNaso naso

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog