Magazine Lifestyle

Natale ZEN: quello che stressa, quello che salva!

Creato il 22 dicembre 2017 da Morgatta @morgatta

Natale ZEN: quello che stressa, quello che salva!

Ridendo e scherzando siamo già al 22 dicembre, tra un paio di giorni inizieranno i festeggiamenti del Santo Natale e tra poco più di una settimana l’anno volgerà al termine. E fin qui tutto bene, in fondo dovremo essere abituati a questa ripetitiva ciclicità del tempo e degli eventi, comprese le feste comandate. Questa in particolare o si ama, si odia o si affronta nella totale indifferenza, in ogni caso non è raro sentire voci e cori che si innalzano al grido di “Che stress il Natale“! Ora, davvero vogliamo stressarci per qualcosa che dovrebbe essere una festa?!? Parliamone. Tra i motivi di stress ci sono:

La famiglia! Da una parte la si ama, da una parte la si teme, l’invasione è in agguato e spaventa. Chi in qualche modo sei “costretto” a stare in famiglia si senti strizzato in questa dimensione oppressiva, ma non riesce a svincolare. Chi si dilegua, invece, vive comunque una sorta di senso di colpa. MorgattaZen consiglia, a chi decide di partire di farlo con tutta la serenità del mondo e a chi rimane di focalizzare su due aspetti: sono lo due giorni, 48 ore, al massimo 72 se contiamo anche il 26, ce la possiamo fare; e poi questa famiglia non durerà per sempre (nel senso, prima o poi si muore tutti)…è davvero così intollerabile?!?

Ansia da prestazione da cena e far bella figura! Un’altra fonte di tensione è l’organizzazione di cene ad alto contenuto non solo calorico ma anche spettacolare. Tutto deve essere perfetto, buono, la musica giusta, le luci, le candele, i segnaposti (?!?); si devono accontentare le nipoti vegane, il nonno tradizionalista e la cognata scassapalle che ha paura di ingrassare. E tutto sulle proprie spalle. MorgattaZen crede vivamente che sia il caso di lasciar perdere quest’ansia da prestazione, rilassarsi, fare del proprbio meglio senza impazzire e, nel caso, chiedere aiuto e non fare tutto da sole/i. Tanto ci sarà sempre qualcuno che avrà da ridire su qualcosa, vogliamo davvero dargli ascolto e perderci in salute?!?

Ansia da invasione. Le famiglie, con il passare del tempo, diventano sempre più numerose e si allargano anche ai famosi “parenti acquisiti” che non sempre sono graditi; è facile trovarsi la casa invasa da persone che non si tollerano molto, invitate perché sennò “pare brutto“. Ecco, io questa solfa del “pare brutto” la sento continuamente e alla fine ho capito una cosa: se fai un piccolo sacrificio in nome della pace familiare, fallo con il sorriso; se fai le cose “schiattata in corpo“, meglio non farle e dileguarsi. Qualche compromesso va bene, comprimersi completamente NO! C’è sempre una via d’uscita.

😉

Natale ZEN: quello che stressa, quello che salva!

Stress da regalo! Liste di persone a cui fare i regali che non finiscono più, soldi che finiscono dopo i primi due acquisti, regali di circostanza di cui non te ne frega una mazza…davvero dobbiamo stressarci per fare un regalo?!? Da adulti il galateo e le formalità le possiamo anche lasciare da parte, ai bambini possiamo spiegare fin da ora che non è la grandezza del regalo che conta, alla fidanzata che un diamante non è per sempre e che non ci si può indebitare per avere il pacchetto verde acqua sotto l’albero. Insomma, fare i regali è meraviglioso, perché deve diventare una pratica insopportabile per via di una data sul calendario?!? Che poi finisce che uno per prendere qualcosa a tutti, raccatta cazzate assortite fatte senza pensare. Ecco, meglio una cosa fatta con il cuore che 100 fatte per dovere! Per forza o per forma non si dovrebbe fare nulla. I regali si possono fare in qualunque momento dell’anno. Gli altri capiranno. E se non capiscono, non è un vostro problema.

Incubo della bilancia. Cene, pranzi, portate che si susseguono senza sosta, avanzi da terminare, aperitivi di auguri, cene aziendali…gli appuntamenti a tavola sono talmente tanti e talmente consistenti che l’ansia da “mangerò troppo” è sempre in agguato, anche se uno non è a dieta (quelli a dieta poi, figuriamoci, stanno già digiunando dall’inizio del mese). Ora, cercare di non prendere 5kg in 10 giorni mi sembra una scelta saggia e funzionale alla salute, stare in apprensione e spizzicare a malapena mi pare esagerato. Rendere grazie a chi ha spadellato per ore e fare onore alla tavola senza forzare lo stomaco è un’ottima via di mezzo. Nel dubbio, ricordiamoci sempre che qualche bicchiere di vino in più rende il tutto più scorrevole…:P

Figli a casa, che paura! Genitori che vanno nel panico perché “la scuola è chiusa“. Ma si può?!? Invece di godere del tempo da passare con i propri pargoli, organizzare delle gite fuori porta o delle attività casalinghe per divertirsi con i propri cuccioli, madri e padri sclerano perché “ce li ho tutto il giorno intorno, non mi riesce fare niente“. Ho idea di quanto possano essere pesanti e difficili da gestire i pargoli, ma se li avete fatti li dovete amare anche durante le feste dove li avete attaccati 24 ore su 24. In alternativa, il gatto sarebbe stata una soluzione migliore.

Natale Single, tra tristezza e domande imbarazzanti. Appena lasciati e già tristi? Ci sta, sarebbe meglio non isolarsi nella tristezza, ma nemmeno passare del tempo con famiglie felici e coppie di cugini che annunciano matrimoni imminenti. Crogiolarsi con i propri simili è sicuramente più semplice e richiede meno giustificazioni. Single da sempre che devi affrontare la solita sfilza di domande cercando di giustificare una situazione sentimentale che si protrae da anni (e ormai ti stai facendo vecchia?)? Ho la risposta giusta per porre fine a questo supplizio e godersi le ferie in santa pace…

Natale ZEN: quello che stressa, quello che salva!

Ecco. Qualunque sia la causa di stress o ansia natalizia, fermiamoci un attimo, facciamo un respiro e pensiamo: ma con tutte le rotture di coglioni che ci sono nel mondo e che affrontiamo nel quotidiano, abbiamo davvero bisogno di farci venire ansia e stress per Natale? A me pare superfluo…e a voi?!? In diretta su radio M2O come tutti i venerdì io e LaMario vi aspettiamo per farci gli auguri e dirci la vostra: Natale fa rima con…

AUGURI! :*



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :