Magazine Religione

“National Day of Prayer”: negli USA le polemiche non fermano la Giornata

Creato il 06 maggio 2010 da Donmo

“National Day of Prayer”: negli USA le polemiche non fermano la GiornataIl primo giovedì di maggio è il giorno in cui tradizionalmente negli USA si svolge il National Day of Prayer, la Giornata nazionale di preghiera, che si inserisce nel solco di quella civil religion che vede negli States la sua terra di elezione.  La serenità dell’edizione 2010 di questo evento –ancora abbastanza sentito Oltreoceano-  è stata intaccata tuttavia da un paio di fatti (uno dei quali potremmo definire “interno” e l’altro “esterno”) al punto che alcuni si sono interrogati se mantenere tale Giornata nel calendario delle celebrazioni pubbliche.

Nel primo caso si è trattato della revoca fatta al pastore Franklin Graham di partecipare all’evento. Graham si era infatti distinto per alcune affermazioni decisamente religiously incorrect nei riguardi dell’Islam. Riferendosi ai musulmani il pastore aveva tra l’altro dichiarato: “Non mi piace come trattano donne e minoranze, lo trovo orrendo, il vero Islam non può essere praticato in America, i musulmani devono sapere che Gesù è morto per i loro peccati”. Inutile dire che tali affermazioni hanno fatto montare una marea di polemiche il cui eco non si è ancora spento.

Altro motivo di polemica, questa volta “esterno” è stato invece quello provocato dalla decisione di Barbara B. Crabb, giudice del Distretto occidentale del Wisconsin, di porre in discussione la legittimità della Giornata. La sentenza, arrivata in seguito ad un ricorso presentato dalla Freedom From Religion Foundation, afferma tra l’altro che la preghiera, essendo un atto di natura prettamente religiosa, andrebbe lasciata alla libera scelta dei cittadini e non dovrebbe essere oggetto di prescrizioni di origine statuale.

Le polemiche ( di cui si parla molto anche in campo cattolico) non hanno comunque frenato l’organizzazione della Giornata e dalla Casa Bianca il presidente Obama ha emanato l’apposito proclama. Anzi, i proclami sono due, visto che lo stesso giorno il presidente ne ha emanato un altro che dichiara maggio “Mese del patrimonio ebraico americano”. Nonostante le polemiche, dunque, la preghiera non solo lascia, ma raddoppia.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • The day after election

    Avevo scritto un bellissimo post per aprirvi gli occhi, e non solo, sulle elezioni comunali; ma a causa dei miei impegni non sono riuscito a postarlo ed è ora... Leggere il seguito

    Da  Pivo
    POLITICA, SOCIETÀ
  • USA: Rapporto occupazione ADP

    E' uscito un po' meglio del previsto il rapporto occupazionale ADP che rileva le variazioni solo del settore privato: dunque è privo del rumore di fondo del... Leggere il seguito

    Da  Beatotrader
    ECONOMIA, SOCIETÀ
  • Trans Pride Day 2010

    Trans Pride 2010

    Gentili tutt*, con la presente siamo ad informarVi che in data 27 agosto 2010 si svolgerà presso lo spazio eventi del Caffè Priscilla di Torre del Lago (Lucca)... Leggere il seguito

    Da  Transgenere
    EVENTI, MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • International Koran Burning Day

    International Koran Burning

    Libertà di religione vs. libertà di parola foto: flickr «Cretini provocano idioti»Una piccola chiesa evangelica della Florida ha istituito l'International... Leggere il seguito

    Da  Andream
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Roghi made in Usa

    Infine il pastore cristiano Terry Jones - che aveva annunciato un Burn a Koran Day per l'11 settembre e lanciato un ultimatum per lo spostamento della moschea... Leggere il seguito

    Da  Vi
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Un’ottima giornata per la mia Polaroid - A very good day for my Polaroid

    Un’ottima giornata Polaroid very good

    E’ stata un’ottima giornata per la mia Polaroid. La prima da quando sono arrivato in Giappone. Negli ultimi tempi avevo avuto una vera e propria crisi di... Leggere il seguito

    Da  Photogeisha
    FOTOGRAFIA, LIFESTYLE
  • A day in Milan

    Milan

    Venerdì sono andata a Milano per vari affari, e già che c'ero ho fatto un giretto.Dato che ero sola e facevo foto a monumenti e vetrine di negozi, la gente mi... Leggere il seguito

    Da  Rockandfiocc
    LIFESTYLE, MODA E TREND

Dossier Paperblog

Magazines