Magazine Basket

NBA – 28/10/2017: Warriors di rimonta, rissa tra Green e Beal. Delude ancora Ball

Creato il 28 ottobre 2017 da Basketcaffe @basketcaffe

Curiosità

Grande vittoria in rimonta per gli Warriors contro gli ottimi Wizards visti alla Oracle Arena. Washington gioca un grande primo tempo e si porta anche oltre le 15 lunghezze di margine, ma i padroni di casa raccolgono la 15esima vittoria in rimonta da almeno 15 punti sotto negli ultimi quattro anni. Kevin Durant guida Golden State con 31 punti, 11 rimbalzi e 6 assist, mentre Draymond Green diventa il terzo giocatore di squadra (il quarto assoluto finora in NBA) quest'anno a tornare anzitempo negli spogliatoi dopo una rissa con Bradley Beal, anch'egli espulso nell'occasione.

Anche i Raptors, guidati da un grande DeMar DeRozan da 24 punti, 5 rimbalzi e 5 assist, rimontano da oltre 15 punti di svantaggio contro i Lakers e siglano il comeback numero 16 negli ultimi quattro anni, a superare il record momentaneo condiviso con Golden State. Delusione per Los Angeles, invece, soprattutto per l'ennesima prestazione sottotono del rookie Lonzo Ball: per lui appena 5 punti, con 7 rimbalzi e 6 assist. Se si escludono i 29 punti contro i Suns, Ball ha segnato la miseria di 22 punti nelle altre quattro partite messe insieme.

Non delude mai, invece, James Harden, che conduce i Rockets al successo con una tripla-doppia da 27 punti, 10 rimbalzi e 11 assist. Per lui è la 32esima in carriera, ora al decimo posto assoluto nella classifica di tutti i tempi davanti a John Havlicek. Houston, oltre alla vittoria contro gli Hornets, scrive un altro record: ben 32 triple tentate nel primo tempo, di cui 11 andate a segno, il massimo di sempre in 24 minuti nella storia NBA.

Agli Hawks non basta un'altra grande prestazione di Marco Belinelli, autore di 15 punti, con 5/8 al tiro, uscendo dalla panchina, per sconfiggere i Nuggets: è la quinta sconfitta consecutiva per Atlanta.

Clamorosa sconfitta per 87-114 degli Spurs contro i Magic, guidati dai 25 punti di Evan Fournier. E' il primo KO stagionale per San Antonio, che all'intervallo era già sotto 34-61, il secondo maggior distacco per Gregg Popovich dopo 24 minuti di gioco nella propria carriera da allenatore.

Tutte le schiacciate della ricca notte NBA


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :