Magazine Informazione regionale

Nel dubbio l’ombra. Si presenta a Menfi il romanzo di Calogero Pirrera

Creato il 17 dicembre 2015 da Comunalimenfi
romanzo_Pirrera_Menfi

Giorno 19 dicembre, alle 17:30, presso l’auditorium della Biblioteca Comunale di Menfi, verrà presentato il romanzo di Calogero Pirrera, Nel dubbio l’ombra. L’iniziativa, promossa dall’Istituzione Culturale Federico II di Menfi, consisterà in una conversazione fra Alice Titone e l’autore. Si invita la cittadinanza a partecipare.

“Nel dubbio l’ombra.” è un romanzo noir, pur mutuando registri ed atmosfere da altri generi. Ambientato nella Roma odierna vede come protagonista Valerio Carbone, un aspirante scrittore. La narrazione comincia quando viene scoperto il cadavere di Fabio Tong, uno scrittore italo-cinese di romanzi erotici del quale Valerio era l’editor fidato. Tong è stato ritrovato nel suo appartamento dell’Esquilino, in uno stanzino che aveva adibito ai giochi sadici con le donne da cui amava essere dominato.

Comincia così una lunga serie di ricerche e pedinamenti e dalle ricerche di Valerio nascerà un racconto noir che pubblicherà con una nuova casa editrice. Lo dedicherà alla memoria del suo mentore, lo scrittore e l’uomo Tong.

Calogero Pirrera è uno storico dell’arte e vive a Roma. Nel dubbio, l’ombra è il suo primo romanzo.

http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/narrativa/179244/nel-dubbio-lombra/


Presentazione:

Ancora una volta Valerio si accorse di aver esagerato. La sua fantasia era davvero destinata a viaggiare in un mondo di idilli senza sosta né rimedi? Era davvero disposto a farsi trasportare da un romanticismo sensuale a sfondo becero che lo faceva perdere in mondi inesplorati di piacere? La sua vanità, la sua maledetta vanità, il bisogno della conferma di essere desiderati! Era questa la formula che lo spingeva a vagare, come l’anima di un cadavere senza sepoltura, fluttuando in un sentimentalismo barocco e vago, dove la fantasia ha l’indecenza di cercare soddisfazione solo per le esigenze più spicciole, sordide e arroganti. Nonostante Valerio ne fosse ormai consapevole, non riuscì a resistere a quel trasporto, quando avvenne un episodio particolare, un perfetto precedente legittimante, che privò la sua immaginazione di ogni freno”.

Nel dubbio l’ombra è un romanzo noir, pur mutuando registri ed atmosfere da altri generi. Ambientato nella Roma odierna vede come protagonista Valerio Carbone, un aspirante scrittore. La narrazione comincia quando viene scoperto il cadavere di Fabio Tong, uno scrittore italo-cinese di romanzi erotici del quale Valerio era l’editor fidato. Tong è stato ritrovato nel suo appartamento dell’Esquilino, in uno stanzino che aveva adibito ai giochi sadici con le donne da cui amava essere dominato.

Comincia così una lunga serie di ricerche e pedinamenti. Queste indagini per Valerio rappresentano un’ultima azione; una volta concluse, avrebbe cercato volontariamente la morte. Le ricerche di questo autentico animo “romantico”, non riusciranno però a definire la verità, anche se ne sfioreranno la traiettoria. Valerio sarà sviato da alcune nuove esperienze che lo riporteranno nel passato, come l’incontro con un intrigante commissario di Polizia, mentre altre lo distrarranno, come alcune particolari “feste” a cui prenderà parte, dove cercherà di sfidare la sua tendenza voyeur e i “malsani” ricordi di antichi desideri.

Riuscirà ad arrivare molto vicino alle sue verità, quelle legate ai suoi sentimenti e alle profonde inquietudini che crede di vivere, solo quando, dopo anni di distacco, rincontrerà il suo unico fratello Mattia, con il quale nell’infanzia ha condiviso un irrisolto momento di dolcezza. Sarà il fratello infatti a ricordargli alcuni episodi della sua vita che gli faranno dimenticare la voglia di morire, oltre a dargli la possibilità di fare luce sulla propria esistenza.

A Valerio rimane però un dubbio: forse Mattia non ha detto tutta la verità. Dalle ricerche di Valerio nascerà un racconto noir che pubblicherà con una nuova casa editrice. Lo dedicherà alla memoria del suo mentore, lo scrittore e l’uomo Tong.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :