Magazine Bellezza

Neve Cosmetics, Star System Blush: review e swatches

Creato il 21 marzo 2020 da Ecobiopinioni @Ecobiopinioni
Non molto tempo fa qui sul blog vi ho parlato di quanto mi piacessero sia il fondotinta Star System che il Texturizer Muse, un primer piallante che uniforma otticamente texture e dislivelli cutanei facendo aderire meglio anche il make-up.Oggi vi racconto la mia esperienza con i Blush Star System di Neve Cosmetics.
Neve Cosmetics, Star System Blush: review e swatches
"Nuovi effetti speciali per gote sane e vellutate!Ricchi, modulabili, sfumabilissimi e declinati nei colori della felicità.Si usano sulle guance ma anche su palpebre e labbra per un look fresco, sano e vibrante. Star System Blush si applica dallo stick direttamente sul viso. Si sfuma con una blending sponge, un pennello da fondotinta, le dita, oppure con la pratica spugna integrata nel pack."

Inci: (colorazione strobeberry)
Caprylic/Capric Triglyceride, Ci 77891/Titanium Dioxide, Octyldodecanol, Ricinus Communis Seed Oil/Ricinus Communis (Castor) Seed Oil, Candelilla Cera/Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax, Mica, Kaolin, Ci 77491/Iron Oxides, Oryza Sativa Bran Cera/Oryza Sativa (Rice) Bran Wax, Ci 77742/Manganese Violet, Ci 77492/Iron Oxides, copernicia Cerifera Cera/Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax, Cetyl Alcohol, Adansonia Digitata Seed Oil, Olea Europaea Fruit Oil/Olea Europaea (Olive) Fruit Oil, Benzyl Alcohol, Tocopheryl Acetate, Tocopherol, Dehydroacetic Acid€15,90 per 4 ml

Vegetarian & Vegan: nessun ingrediente animale nè di origine animale.

Senza siliconi, petrolatum e parabeni.
Made in Italy

Quattro colorazioni disponibili accomunate tutte dal nome caratteristico.
Strobeberry (Strobe + Strawberry):  color corallo aranciato matte, reso unico da una lieve satinatura duochrome fucsia freddo. Indicato per carnagioni da  chiare a medie e  dal sottotono freddo, neutro o rosato.
Neve Cosmetics, Star System Blush: review e swatches

Eldaflower (Elda + Flower): blush mauve beige rosato dal finish vellutato. Adatto a carnagioni da chiare a medie ma avendo in sé una componente più gialla rispetto agli altri colori si armonizza particolarmente proprio alle pelli dal sottotono warm. 

E' inoltre il più adatto ad essere utilizzato per il contouring.
Neve Cosmetics, Star System Blush: review e swatchesCandyflossophy (Candyfloss + Philosophy): rosa scuro bilanciato da una sobria satinatura ottone. Si adatta a pelli con sottotono rosato o neutro e a carnagioni da chiare a medio-scure.
Se colpito da luce diretta rivela dei microglitter molto discreti che comunque sulla pelle sono al limite del percettibile.
Neve Cosmetics, Star System Blush: review e swatches
Neve Cosmetics, Star System Blush: review e swatches
Bloomerang (Bloom + Boomerang) color melograno scuro matte, vitale e profondo. Adatto a carnagioni da chiare a scure e da qualunque sottotono.
Tra tutti è quello che più mi piace anche sulle labbra.
Neve Cosmetics, Star System Blush: review e swatches
Neve Cosmetics, Star System Blush: review e swatches
Neve Cosmetics, Star System Blush: review e swatches

Packaging

Come per i fondotinta e i Texturizer Special Effects, anche i blush in stick Special Effect Star System sono contenuti in un cilindretto di materiale plastico pratico da trasportare e tenere in borsa contenente, ad una delle due estremità, una piccola blender, non molto morbida, ma che può risultare funzionale per veloci ritocchi fuori casa.
Neve Cosmetics, Star System Blush: review e swatches

Caratteristiche comuni

Tutti i colori hanno tonalità calde(Eldaflower e Strobeberry)  o neutro calde (Candyflossophy e Bloomerang), sono  pigmentati  ma molto modulabili e facilmente lavorabili e sfumabili, e hanno un finish luminoso, assolutamente non glossy.
Sono stratificabili e permettono di intensificare il colore secondo il proprio gusto personale.La caratteristica che più amo in loro è quella di fondersi in maniera armonica all'incarnato simulando un naturale rossore e donando una sorta di effetto salute molto naturaleGli stick scorrono bene sulla pelle e non sono troppo morbidi, né cerosi o grassi  e risultano molto confortevoli.Una volta stesi si "attaccano" alla pelle e hanno una durata davvero alta.

A tutt'oggi non sono riuscita ancora a decretare quale sia il mio preferito: forse ho una preferenza più spiccata per Strobeberry, che sa regalarmi quel rossore salutare che tanto amo, ma non posso dire di non amare anche le altre colorazioni che fanno altrettanto.Sebbene siano prodotti ideati per essere multitasking, adatti ad essere utilizzati anche su occhi e labbra, trovo diano il meglio nella loro funzione primaria di blush. Tra i quattro solo Bloomerang mi è piaciuto anche sulle labbra. 


Modalità di applicazione


Si prestano ad essere utilizzati in diverse modalità:
  • applicando direttamente lo stick sulla pelle e sfumando con un apposito pennello da blush, con la spugnetta in dotazione o con le dita;
  • prelevando il blush  con i polpastrelli e applicandolo su guancia e/o zigomo, sfumando;
  • prelevando direttamente con un pennello o con una blender.

Dei tre metodi, quello che preferisco al momento è il primo e forse è anche il più igienico.
In ogni caso il colore è perfettamente modulabile, intensificabile a piacere.
Avendo una pelle mista con zone di secchezza, la base perfetta su cui applico questi blush è il fondotinta non settato con cipria, ma, sperimentando un po', una base più matte non inficia sulla performance.
Voi ne avete già provato qualcuno? Qual è la colorazione che più vi attrae?
Un abbraccio
Con il codice (affiliato) FEDEBIO10 avrete il 10% di sconto sul carrello, cumulabile con le iniziative in corsoNeve Cosmetics, Star System Blush: review e swatches
DISCLAIMERQuesto prodotto mi è stato gentilmente regalato a scopo recensivo, senza nulla pretendere e senza alcuna controrichiesta. La presente recensione è frutto di un mio personale gusto e non è influenzata da alcun rapporto finanziario o pubblicitario.
Articolo originale di Ecobiopinioni. Non è consentito ripubblicare, anche solo in parte, questo articolo senza il consenso del suo autore. I contenuti sono distribuiti sotto licenza Creative Commons.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog